Giovedi 8 Dicembre

Moto Gp, modifiche nella curva 10 in Austria: tutti d’accordo tranne Valentino Rossi

LaPresse/EFE

Valentino Rossi unico pilota in disaccordo sul cambiamento della curva 10 nel circuito austriaco

E’ tutto pronto per un nuovo appassionante appuntamento di Moto Gp. Dopo quasi un mese di stop i campioni delle due ruote tornano in sella alle loro moto, al Red Bull Ring di Spielberg, per il Gran Premio d’Austria.

Marc Marquez vuole continuare ad accumulare successi e prendere sempre più il largo nella classifica generale, mentre Lorenzo e Rossi, suoi diretti rivali, cercheranno di riscattarsi dopo le ultime deludenti gare. Inoltre anche le Ducati vorranno dimostrare ciò di cui sono capaci.

Prima di scendere in pista, domani mattina per la prima sessione di prove libere, i piloti della Moto Gp si sono presentati oggi, davanti ai giornalisti, per la tradizionale conferenza stampa del giovedì.

I campioni delle due ruote hanno parlato delle modifiche apportate al circuito, in particolar modo alla curva 10, ritenuta particolarmente pericolosa. Quasi tutti si sono mostrati d’accordo, tranne Valentino Rossi che ha spiegato che, per lui, ci sono dei punti più pericolosi di quello.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Abbiamo migliorato la sicurezza ci sarà un pochino meno di velocità e più spazio rispetto al muro“, ha dichiarato Marc Marquez. “Non cambia tantissimo, sono due metri, quindi andremo più lenti e saremo più lontani rispetto al muro“, ha aggiunto Lorenzo.

LaPresse/Costanza Benvenuti

LaPresse/Costanza Benvenuti

Prima dei test abbiamo parlato dell’ultima curva, ma sinceramente quando ero in pista la situazione mi è sembrata migliore di quanto non mi aspettassi, ho parlato con Uncini e gli ho detto che x me si poteva rimanere con la pista normale, ma dopo che gli altri piloti hanno detto di cambiare va bene così, non cambia molto. Questa è una pista veloce e una pista veloce è sempre pericolosa, ci sono altri punti pericolosi, che dobbiamo migliorare per gli anni a venire“, ha invece spiegato Valentino Rossi.

LaPresse/Costanza Benvenuti

LaPresse/Costanza Benvenuti

C’è un po’ più di spazio e la velocità sarà ridotta, dovremo verificare in pista quando saremo con le nostre moto“, ha aggiunto Pedrosa.

La curva 10 credo che fosse necessario un cambiamento, ma anche alla curva 8 dobbiamo fare qualcosa in futuro e anche in curva 4 forse la via di fuga non è sufficiente“, questo il parere di Andrea Dovizioso.

Non ho ancora visto la modifica alla curva 10, ma guidiamo in moto e purtroppo sappiamo che è pericoloso a volte, proviamo sempre di migliorare la sicurezza dei piloti di tutte le classi, ci sono alcune aree della pista che possono essere migliorati”, ha concluso Crutchlow.