Giovedi 8 Dicembre

La vittoria all’esordio e le pazze esultanze, il Chelsea è già innamorato di Conte

LaPresse/Reuters

Vittoria all’esordio e tanta passione per Antonio Conte, accolto a Stamford Bridge con una coreografia tricolore

Dalla Francia a Stamford Bridge. Le stesse corse sfrenate, esultanze incontenibili e la gioia di una vittoria che gli permette di iniziare nel migliore dei modi la sua avventura al Chelsea.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

I “blues” vincono 2-1 il derby con il West Ham e per Antonio Conte la gioia è stata incontenibile oltre che contagiosa per tutto il pubblico di casa. “Sono contento perchè era importante partire con una vittoria soprattutto in virtù della passata stagione, perchè cattive annate come quella dell’anno scorso lasciano delle scorie incredibili a livello di fiducia, sono contento perchè ho visto la giusta intensità e alcune situazioni di gioco che abbiamo provato“, ha spiegato Conte ai microfoni di Sky Sport tornando sulla vittoria al debutto in Premier League. “Sono contento anche per l’accoglienza dei tifosi, non mi aspettavo la coreografia da parte della curva e vedere la bandiera italiana mi ha emozionato molto. Mi ha emozionato anche avere mia moglie e mia figlia così vicine, io le voglie sempre con me ed erano alle mie spalle.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

E’ stato molto bello, non mi aspettavo questa accoglienza da parte dei tifosi, è stata una cosa fantastica, mi è piaciuto veramente tanto. A Stamford Bridge c’è un’atmosfera incredibile, grande passione e io sento grande responsabilità“. Dopo il gol di Diego Costa all’89° una corsa piena di gioia e l’abbraccio con alcuni tifosi: “la mia è stata una corsa liberatoria, mi conoscete, io gioco con i miei calciatori e a volte capita anche di condividere la gioia con i tifosi, soprattutto quando segni il gol-vittoria a fine partita e dopo aver dominato la partita. Io sono un uomo molto passionale e non mi tengo quando c’è da liberare le emozioni“. Ed ecco perchè si aspetta ancora qualche regalo da Abramovich. Si parla di Koulibaly, ma qui Conte si chiude in difesa: “stiamo cercando di muoverci per migliorare la squadra, questo è un mercato talmente pazzo che appena nomini un giocatore vengono sparate cifre incredibili. Koulibaly? Preferisco non parlare di giocatori di altre squadre perchè non mi sembra rispettoso“. (ITALPRESS).