Venerdi 9 Dicembre

Il Sindaco di Messina Accorinti sulla tappa del Giro d’Italia 2017 e su Nibali: “caduta a Rio dolore immenso”

LaPresse/Marco Alpozzi

Il Sindaco di Messina Renato Accorinti ai microfoni di SporFair ha raccontato la sua impressione dopo la caduta di Vincenzo Nibali alle Olimpiadi di Rio 2016 e sulla possibile tappa del Giro d’Italia del Centenario nella città peloritana

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Il percorso del Giro d’Italia del Centenario non è ancora ufficiale. Da tempo si ipotizza un arrivo di tappa a Messina in onore dello Squalo, Vincenzo Nibali, vincitore del Giro anche in questo 2016. Proprio sulla località siciliana, ai microfoni di SportFair, il Sindaco Renato Accorinti ci ha detto che: “l’ipotesi di un Giro del Centenario che parta proprio da Messina, dove è già passato più volte, è qualcosa di straordinario e spero che questa indiscrezione sia vera. Ma io non ho avuto ufficialmente nulla, però spero nei giorni di saperne di più“. Vincenzo Nibali è nato e cresciuto proprio in riva allo Stretto, è amato da tutta Italia e la sua sfortunata caduta durante le Olimpiadi di Rio 2016 ha provocato una grossissima delusione in tutti gli appassionati. Il grande ciclista italiano era uno dei pretendenti alla vittoria, sicuramente sarebbe finito sul podio, ma a causa di quella maledetta caduta a 11 chilometri dal traguardo ha visto svanire ogni possibilità di successo. Sull’accaduto il Sindaco Accorinti racconta la sua sensazione: “Nibali lo conosco da ragazzino, è amato da tutta Italia e soprattutto a Messina”.

nibali“Io ho fatto sport, ho fatto l’allenatore perciò conosco gli immensi sacrifici, soprattutto i metodi di allenamento svolti per preparare le Olimpiadi. La quantità di lavoro di preparazione è immensa, dalla mattina alla notte. Per una caduta e per un infortunio, si vanificano tutti i sacrifici e il dolore è immenso per tutti coloro che seguono Nibali. È stato un dolore immenso, una cosa devastante. Una medaglia sicura e stava per giocarsi l’oro, ma purtroppo queste cose vanno accettate e poi bisogna ripartire più forti di prima. Dopo una caduta, una sconfitta e una vittoria bisogna sempre ripartire per migliorarsi. Nibali ora deve guarire e ritornare più forte di prima. Dalle sconfitte e dalle problematiche come queste bisogna tirare il meglio di se e il vero campione ricostruisce sempre grazie alla mentalità e alla forza. Nibali deve stare calmo, guarire e ricominciare con gradualità senza premura. Lui è un grande atleta e lo sa”.