Giovedi 8 Dicembre

F1, Turrini non ha dubbi: “Verstappen? La giuria dovrebbe aiutarlo a capire che in pista non si va soli”

LaPresse/Photo4

L’opinionista di Sky Sport Leo Turrini ha parlato della vicenda Max Verstappen-Ferrari analizzando i progressi realizzati dal pilota della Red Bull e l’episodio di Spa-Francorchamps

Leo TurriniIl giornalista sportivo de ‘Il Resto del Carlino’, ‘La Nazione’, ‘Il Giorno’ e opinionista a Sky Sport, Leo Turrini ha parlato della vicenda Max Verstappen-Ferrari, analizzando i progressi fatti dal pilota della Red Bull e il comportamento tenuto Spa-Francorchamps: Rosberg si avvicina ad Hamilton sfruttando i problemi di motore del ‘Re Nero’ nel weekend belga e la Formula1 fa i conti con quello che però è il vero grande protagonista 2016. Non vincerà il titolo, ma è fuori discussione che Max Verstappen abbia conquistato le copertine e gli onori della cronaca. È quasi un’ossessione per i Ferraristi soprattutto questo figlio d’arte, anche se continuo a sostenere che ha preso dalla mamma e non dal papà che era un mediocre driver. Un’ossessione perché se ci pensate Verstappen a Barcellona ha negato alla Ferrari di Raikkonen quella che fin qui è stata l’unica occasione di vittoria per la Rossa”, ha dichiarato.

contatto ferrari“Ci sono stati altri episodi nei Gran Premi che il ragazzino che ha opposto una resistenza fierissima sia a Vettel che a Kimi. Siamo arrivati al fattaccio di Spa che comunque lo si giudichi ha segnato in maniera irreversibile e negativa quelle che erano le speranze delle Rosse di Maranello. Io sono convinto che Verstappen sia davvero il numero 1 del futuro: ha 18 anni, ha un talento pazzesco, ha già vinto e in grado di fare cose straordinarie, solo che talvolta esagera. La Formula 1 è qualcosa di molto insidioso, forse sarebbe il caso che qualche giuria penalizzasse il ragazzino aiutandolo a capire che in pista non si va da soli”, le parole rilasciate dal giornalista a Sky Sport.