Domenica 4 Dicembre

F1, Toto Wolff spiega: “battere Lewis? Difficile! Ecco chi temo”

LaPresse/Photo4

Toto Wolff tra timori e cambiamenti: il team principal della Mercedes non esclude un possibile passaggio di Hamilton alla Ferrari

Dopo la pausa estiva i piloti della F1 tornano finalmente tornano a bordo delle loro monoposto. Domenica si terrà infatti, sul circuito di Spa, il Gran Premio del Belgio.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Una pausa rilassante per tutti i piloti ma anche per tecnici e capi che hanno potuto staccare la spina per un po’ di tempo. Soddisfatto delle sue vacanze in sardegna il team principal della Mercedes che non si monta la testa sul campionato, nonostante i suoi due piloti siano al comando della classifica: “il campionato è ancora lungo, non do nulla di scontato. Invece mi piace questa formula che impedisce di lavorare nella pausa estiva perché puoi davvero riposarti, senza telefonate o email. Ho concesso una deroga a Niki Lauda che è venuto a trovarmi e ovviamente abbiamo parlato di corse. Ma un solo giorno però…“, ha dichiarato Wolff in un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Al rientro Wolff e il suo team dovranno fare i conti con diverse “problematiche”, tra le quali le power unit di Hamilton: il britannico ne ha infatti usate già cinque, e quando userà la sesta andrà incontro ad una sanzione: “la sesta la useremo forse a Spa. Stiamo studiando se fare più sostituzioni nello stesso weekend così da pagare una pesante penalità in questa occasione, fare scorta di elementi (Mgu-H, turbo, motore tradizionale; n.d.r.) e mettere Lewis alla pari di Rosberg per il resto del Mondiale. Un solo motore per chiudere la stagione non basta, ce ne vogliono almeno due“, ha spiegato il team principal.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Si prospetta quindi un’altra gara complicata e piena di difficoltà per l’attuale leader mondiale: “Lewis ha dimostrato soprattutto di non essersi saziato dopo i Mondiali e un inizio di stagione caratterizzato da tanti guai. È bravissimo a cavalcare l’onda e quando inizia il suo periodo, batterlo diventa difficile“, ha continuato Wolff.

Lapresse / Actionpress

Lapresse / Actionpress

Impossibile poi non parlare dei rivali della Mercedes: nonostante Hamilton e Rosberg siano in vetta alla classifica, teme diversi dei team rivali: “non temo solo la Red Bull. Temo Ferrari e McLaren, due squadre che hanno iniziato già a lavorare in anticipo sul 2017. E quando si cambia il regolamento, guadagnare settimane di sviluppo può garantirti qualche decimo di vantaggio nelle prestazioni. Honda ha le risorse necessarie per rendersi pericolosa. La Ferrari ha determinazione e passione per recuperare. La mia parola d’ordine è comunque di non sottovalutare mai la rossa“, ha aggiunto Toto.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Infine un piccolo commento sulla possibilità, in futuro, di vedere Hamilton alla guida di una Ferrari: “la Ferrari è il sogno di tutti i piloti, il coronamento di una carriera. Io stesso ho corso e vinto con il Cavallino nelle Gt. Oggi Lewis è con noi ed è contento, un giorno chissà…“.