Martedi 6 Dicembre

F1, Toro Rosso: Gp di Germania anonimo per i piloti

LaPresse/Photo4

In Germania la Toro Rosso delude: mai competitiva e mai costante. Uno smacco dopo le ultime prestazioni e Force India sempre più lontane

Non proprio un weekend favorevole per la scuderia Toro Rosso. Ne Sainz ne Kvyat sono riusciti a chiudere nei primi 10. In più le Force India sono riuscite a chiudere a punti incrementando il vantaggio sulla squadra satellite della Red Bull. Sainz chiude in una anonima 14° mentre Kvyat 15° e nessuno dei due piloti mai in gara. Uno stop che ha visto ridimensionare le speranze in classifica costruttori della Toro Rosso: la Force India ha ora 36 punti di vantaggio e saldamente in 5° posizione.

EFE / Zumapress

EFE / Zumapress

Carlos Sainz malinconico ha dichiarato: “Non è stata una gran gara e la casella di start ha complicato ancor di più le cose. Ad ogni modo sono partito bene e in generale lo stint iniziale non è andato male.
Ho compiuto qualche sorpasso e per un po’ sono stato in lotta per l’undicesimo posto. Pensavo di poter rimontare ma poi alla prima sosta ho perso tempo e con esso quanto avevo guadagnato in precedenza. Da quel momento sono rimasto bloccato”.

Daniil Kvyat, sempre più in crisi di risultati, anche questa gara ha deluso. La retrocessione in Toro Rosso lo ha demoralizzato e ora si ritrova a battagliare contro gli avversati e contro se stesso. Non proprio un buon momento per lui sovrastato senza problemi dal compagno di scuderia. Ecco il racconto del russo: “Il passo si è dimostrato più consistente oggi, tuttavia mi sono mancati il grip e la velocità in rettilineo. È stata dura lottare con gli altri e alla fine è stato impossibile avvicinarsi alla top ten. Dovremo capire dove migliorare in vista della seconda parte di campionato”, le parole riportate da www.newsf1.it.