Martedi 6 Dicembre

F1, svolta clamorosa per il Gp di Monza: ecco tutte le cifre e i dettagli

Ecclestone e Sticchi Damiani avrebbero trovato l’accordo sulla base di 68 milioni per dare un futuro al Gp di Monza

Sembra volgere finalmente alla conclusione la lunghissima trattativa tra la FOM e l’ACI per dare un futuro al GP d’Italia di Formula 1.

LaPresse/Fabio Cimaglia

LaPresse/Fabio Cimaglia

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, le parti avrebbero trovato un accordo sulla base di 68 milioni di euro, spese di allestimento escluse, cifra che ha convinto Bernie Ecclestone e stilare il nuovo contratto che avrà validità fino alla stagione 2019 compresa. L’ufficialità dell’intesa dovrebbe arrivare proprio in occasione del Gp di Monza di quest’anno, in programma ad inizio settembre. La durata del contratto è appunto triennale e prevede una dilazione nel pagamento così definita: 22 milioni di euro nel 2017 e nel 2018, poi 24 nel 2019. Da tenere in considerazione è anche la nuova posizione assunta dall’ACI che, con questo nuovo accordo, diventa azionista di maggioranza della Sias, con quote comprese tra il 55% ed il 60%, con il 25% che passerà in mano alla Regione Lombardia. La telenovela, dunque, sembra essere definitivamente terminata, il panorama motoristico italiano potrà continuare a godersi il Gp d’Italia.