Domenica 11 Dicembre

F1 – Marchionne predica calma, ma i ‘buoni’ propositi adesso non bastano più

LaPresse/Photo4

Intervenuto alla trimestrale, Sergio Marchionne ha analizzato la situazione della Ferrari, confidando in un cambio di passo nella seconda parte di stagione

Dodici gare disputate e nemmeno una vittoria, sono questi i numeri impietosi che caratterizzano la stagione della Ferrari, incapace di uscire da una situazione che, con il passare del tempo, si complica sempre più.
LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

L’ascesa della Red Bull spaventa e non poco il team di Maranello, in particolare il presidente Marchionne, intervenuto alla trimestrale Ferrari per provare a tranquillizzare i tifosi in vista della seconda parte di stagione. “Se dicessi di essere soddisfatto mentirei, speriamo in una performance migliore nella seconda parte dell’anno. Abbiamo deciso di sviluppare le macchine 2016 e 2017 con le nostre competenze interne, perché in Ferrari esistono talenti fenomenali e per noi è importante sfruttare quel know how ed è quello che stiamo facendo – ha concluso Marchionne – dire che abbiamo bisogno di una trasfusione di intelligence tecnica è eccessivo“.