Giovedi 8 Dicembre

F1, Lauda attacca Verstappen: “è da reparto di psichiatria! Non può continuare così”

LaPresse/Photo4

L’ex pilota e attuale boss della Mercedes, Niki Lauda si scaglia contro Max Verstappen, pilota della Red Bull reo di aver accusato i ferraristi di scorrettezza durante il Gp del Belgio

E’ andato in scena domenica il Gran Premio del Belgio: una gara spettacolare, ricca di colpi di scena sin dalla prima curva con il contatto tra Raikkonen, Vettel e Verstappen. A spaventare tifosi e non solo ci ha pensato invece Magnussen col suo pauroso incidente, mentre a lasciare tutti senza parola ci ha pensato Verstappen col suo atteggiamento: “le Ferrari hanno distrutto la mia gara quindi poi non li ho lasciati passare“.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Tante quindi le conseguenti polemiche nate dalle dichiarazioni del giovane olandese. C’è chi lo appoggia, chi, invece, gli si scaglia contro, come Niki Lauda, ex pilota di F1 e boss della Mercedes: “quando Verstappen dice che la colpa è di Kimi per il contatto, è da reparto di psichiatria. I piloti non devono mettersi a rischio a vicenda senza motivo. È andato ben oltre il limite quando non ce n’era bisogno e non si è neanche reso conto che stava sbagliando”, le parole dell’austriaco riportate da f1grandprix.motorionline.com.

“Il suo stile di guida aggressivo, questo continuare a muoversi, non può farlo. Lo ha già fatto in Ungheria, non può continuamente cambiare traiettoria. Le lamentele di Kimi erano pienamente giustificate. Parlerò con suo padre Jos dicendo: Parla con il tuo ragazzo, quello che ha fatto è ben oltre il limite e non è assolutamente necessario“, ha concluso Niki Lauda.