Sabato 3 Dicembre

F1, Hamilton non teme le difficoltà: “la vittoria sarà dura ma darò il mio massimo”

LaPresse/Photo4

Lewis Hamilton non si preoccupa della penalità che riceverà per l’utilizzo delle nuove power unit

Sta per tornare la F1. Dopo la pausa estiva i campioni delle quattro ruote tornano a sfidarsi e lo fanno sul circuito di Spa. Tutto pronto per il Gran Premio di Belgio quindi dove Hamilton cercherà di diventare sempre più leader della classifica generale, nonostante potrebbe riscontrare dei problemi in questa gara a causa dell’utilizzo delle nuove power unit, mentre Rosberg cercherà di riagganciarlo.

Inoltre le due Ferrari cercheranno ancora una volta di far bene, spinte dalla voglia di dimostrare ciò di cui sono capaci.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

L’attuale leader mondiale è sereno anche se sa che sarà penalizzato e dovrà affrontare una gara tosta: “sono contento che ci sia stata questa pausa perchè sia io che il team ne avevamo bisogno. E’ stato rinfrescante ma è bello poter tornare. Ne avevamo già discusso di questa penalità al motore quindi sicuramente avrà degli effetti e cercherò di minimizzarlo questo impatto. Al di là di questa penalità che dovrei incassare cercherò comunque di proseguire su questo slancio che avevo prima della pausa. Per quanto ne so io la penalità la prenderò questo week end perchè non ho più motori”, ha infatti dichiarato il campione del mondo in carica in conferenza stampa.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Nel caso in cui dovesse vincere, Hamilton raggiungerebbe quota 50 vittorie in F1: “intanto voglio raggiungere questo traguardo, poi vedremo. Comunque ancora oggi mi devo pizzicare per riuscire a realizzare quello che ho fatto finora nella mia carriera. E’ un sogno per tutti noi poter fare quello che amiamo e avere successo guardando i gran premi da ragazzo non avrei mai pensato di essere qui e avere 50 vittorie al mio attivo. Ho in programma di vincere ancora e speriamo di continuare così. Per quanto riguarda la vittoria sarà durissima perchè il gap si è ravvicinato tra le varie macchine nell’ultimo anno, sarà molto più dura riuscire a recuperare posizioni ma io darò comunque il massimo per cercare di limitare i danni“, ha aggiunto Hamilton.

Fernando è uno dei migliori piloti che abbiamo in F1, gli ultimi due anni per lui sono stati terribilmente impegnativi, è comprensibile che se dovesse continuare così non sarebbe divertente. Penso che per l’anno prossimo le macchine non saranno diverse ma il problema è che non spingiamo al 100% come eravamo abituati a fare. Adesso bisogna cercare di conservare le gomme, l’energia della batteria, il turbo, ci sono gli interruttori da tenere d’occhio, le macchine sono pesanti“, ha concluso il pilota Mercedes.