Venerdi 9 Dicembre

F1 – Gomme, temperatura e pit-lane: a SPA Hamilton cerca l’impresa fra mille dubbi

LaPresse/Photo4

Lewis Hamilton ha spiegato ai microfoni di Sky i suoi dubbi sulla gara di domani del GP di SPA che lo vedrà partire in ultima posizione

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Intervistato ai microfoni di Sky durante le qualifiche del GP di SPA in Belgio, Lewis Hamilton dietro i suoi soliti occhiali scuri ha lasciato trasparire qualche (normale) incertezza sulla gara di domani. Com’è ormai noto, Hamilton partirà ultimo a causa dell’ingente numero di penalità in un circuito tutt’altro che semplice per lui, almeno a giudicare da quanto visto fra prove libere e qualifiche. A dirla tutta, la differenza fra prove libere e qualifiche, vista la penalizzazione nemmeno c’è stata quest’oggi: “si è la prima volta in assoluto! È la prima volta in cui ho avuto un week end come questo in cui non ho mai fatto un giro veloce, ho fatto solo prove per tutto il week end“, ha spiegato Hamilton.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Il pilota britannico ha poi chiarito gli aspetti che più lo preoccupano in vista della rimonta che è chiamato a mettere in atto domani a SPA: “partire con 25 posti di penalità non è sicuramente un jolly e sarà sicuramente il week end più duro, con queste temperature cercare di recuperare in queste condizioni è la cosa peggiore, se fosse più fresco sarebbe più semplice, ma con questo tipo di clima, con queste gomme con la pressione assurda credo che sarà molto difficile… ma anche più interessante“.

Nel finale c’è spazio anche per un piccolo dettaglio sulla strategia di domani:”pit-lane? Non è una strategia che abbiamo in mente quella di partire dalla pit-lane.