Venerdi 9 Dicembre

De Boer rischia il suicidio, Icardi riprende il Palermo: l’Inter stecca anche la seconda [VIDEO]

LaPresse/Spada

Alla rete di Rispoli risponde Icardi: incomprensibili alcune scelte di De Boer, l’ingresso di Candreva cambia il match. Tra Inter e Palermo finisce 1-1.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Inter-Palermo, il racconto – Harakiri solo sfiorato, dopo il ko all’esordio con il Chievo l’Inter si ‘salva’ in extremis dalla sconfitta a San Siro con il Palermo. Un suicidio solo a metà che porta la firma dell’allenatore nerazzurro Frank De Boer: davvero incomprensibile la scelta di lasciare fuori Antonio Candreva a favore di Eder, con l’ex Lazio mandato in campo giusto in tempo per suonare la sveglia a una formazione provata dalla rete del vantaggio firmata Rispoli. Un tiro deviato sfortunatamente da Santon che mette fuori causa l’incolpevole Handanovic, ma fino a quel momento l’Inter non aveva incantato e le azioni da rete costruire dai nerazzurri erano tutte figlie di giocate individuali.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Inter-Palermo, il racconto – Medel tra i più pericolosi, Icardi quasi ‘estraneo’ dal gioco, Miranda e Murillo pericolosi sugli sviluppi di calci piazzati. Venti minuti dopo il vantaggio del Palermo, De Boer gioca la carta Candreva: il numero 87 nerazzurro viene mandato in campo al posto di uno spento Perisic e la differenza è notevole. Smarcamento e cross perfetto e gol di testa (bello) di Mauro Icardi. All’Inter non basta per ribaltare completamente il risultato, ma salva De Boer da una figuraccia che sarebbe stata daverro clamorosa.