Sabato 3 Dicembre

Ciclismo, Vuelta Spagna 2016 Contador preoccupato: “questo tipo di finale è sempre complicato”

LaPresse/EFE/Javier Lizon

Alberto Contador ha analizzato il percorso della terza tappa della Vuelta a Espana, da Marin a Dumbria/Mirador de Ezaro

LaPresse/REUTERS

LaPresse/REUTERS

Dopo la prova di ieri, Alberto Contador alla terza tappa della Vuelta a Espana che parte da Marin e termina a Dumbria/Mirador de Ezaro, potrebbe essere in prima linea per sferrare il primo attacco alla classifica generale.
Il ciclista della Tinkoff infatti, insieme a Quintana, Valverde e Froome saranno gli avversari da tenere d’occhio, oltre all’italiano Brambilla. Contador tra il poker d’assi che la Vuelta a Espana possiede e quello messo peggio: Michal Kwiatkowski è in maglia rossa, con subito alle sue spalle Valverde e Froome, mentre il ciclista della Tinkoff deve recuperare 52”, distacco causato dalla cronosquadra persa alla prima tappa. Ora lo spagnolo ha la grande occasione di riprendere ciò che ha perso e di vincere la terza tappa della Vuelta a Espana. Al giornale Marca, Contador ha parlato della difficoltà odierne che può riscontrare lungo il percorso, sopratutto nel finale: “questo tipo di finale è sempre complicato. Il ritmo è molto elevato, non c’è molto spazio e tutti vogliono di essere davanti, in modo da evitare le cadute”.