Frank Schleck vince la causa contro la società Leopard AG che dovrà pagare ben 2 milioni di euro al ciclista lussemburghese

Ricordate i fratelli Andy e Frank Schleck? I lussemburghesi nel 2011 si erano affermati nel grande ciclismo quando salirono sul podio del Tour de France dietro l’imprendibile Cadel Evans. Subito dopo però per loro incominciò il declino. Lentamente sparirono dal radar delle scene del grande ciclismo, Andy si ritirò nel 2014, mentre Frank, concluderà la sua carriera al termine di questa stagione, che è stata disastrosa: nessuna soddisfazione personale, se non per la conclusione di una vicenda extra sportiva. Infatti il lussemburghese nel 2013 è stato licenziato dalla Radioshack Leopard e oggi quel licenziamento è costato caro alla squadra: ben 2 milioni di euro dovranno esser pagati al ciclista.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Frank Schleck nel 2012, durante il Tour de France è risultato positivo allo xipamide, un principio attivo diuretico che ha come indicazione specifica quello di calmare dall’ipertensione. Il farmaco fa parte della categoria dei sulfonamidi. Squalificato per 1 anno dall’UCI, la Radioshack Leopard, squadra dove militava il ciclista, prese una dura contromisura, e decise di annullare il ricco contratto che lo legava alla squadra (4 anni di contratto). Il licenziamento avvenne però a metà 2013 e Frank Schleck, ritornato dalla squalifica, non ha trovato nessun team per poter gareggiare. La Radioshack Leopard venne acquistata poi dalla Trek che riprese il ciclista nelle sue file.
Il lussemburghese fece causa alla società Leopard AG per inadempimento del contratto e per licenziamento non giustificato, vincendo la causa. Adesso la società dovrà pagare i danni che ammontano a 2 milioni di euro.