Martedi 6 Dicembre

Cessione Milan – I cinesi in arrivo in Italia: Galliani via, svelata la nuova struttura dirigenziale

Gian Mattia D'Alberto

Cessione Milan che entro il 10 settembre vedrà materializzarsi un altro passo importante: intanto già deciso il ‘taglio’ di Galliani

LaPresse/ Valter Parisotto

LaPresse/ Valter Parisotto

Cessione Milan, Galliani via – Una certezza, l’addio di Galliani, a cui ne seguirà presto un’altra: il ritorno in società di Paolo Maldini e Demetrio Albertini, solo due dei grandi ‘epurati’ dell’ormai vecchio corso rossonero. Dopo aver siglato il preliminare di vendita il 5 agosto, una delegazione dei nuovi proprietari partirà dalla Cina per raggiungere l’Italia entro il 10 settembre termine di scadenza entro il quale versare i primi 85 milioni nelle casse rossonere (15 sono già stati versati come caparra).

Berlusconi e Han Li

Berlusconi e Han Li

Cessione Milan, Galliani via – Subito dopo prenderà il via la ristrutturazione societaria che, come svelato da ‘La Stampa’, è già abbastanza chiara nella mente del nuovo amministratore delegato in pectore del club Marco Fassone. Via Adriano Galliani a cui, aggiungiamo noi, non verrà offerto nessun ruolo all’interno della società, dentro figure storiche del club come Maldini e Albertini. Più, quella ancora da decidere, di un nuovo direttore sportivo con pieni poteri sul mercato. Il tempo stringe, da gennaio in avanti c’è da dare il via alla nuova era del Milan Made in Cina. E nessuno vuole farsi trovare impreparato.