Martedi 6 Dicembre

Caso Schwazer, la rivelazione di Alex: “dopo le Olimpiadi mi sarei ritirato”

LaPresse/Vincenzo Livieri

Schwazer deluso e distrutto: hanno tolto l’ultima Olimpiade ad Alex, dopo Rio 2016 si sarebbe ritirato

La squadra italiana perde una pedina fondamentale alle Olimpiadi di Rio 2016. Alex Schwazer è tornato in Italia. Il Tas ha preso la decisione peggiore, quella che nessuno avrebbe mai immaginato: 8 anni di squalifica.

LaPresse/Daniele Montigiani

LaPresse/Daniele Montigiani

Il marciatore italiano non vuole parlare: “sono distrutto“. Schwazer voleva solo poter partecipare alla sua ultima Olimpiade: proprio così! Dopo di questa ci sarebbe stato il ritiro: “Sandro Donati mi parlava di progetti, quest’anno le Olimpiadi, il prossimo i Mondiali, poi gli Europei. Un giorno arrivammo anche a parlare di fare una prova sul triathlon… Ma io guardavo più vicino, volevo solo Rio per tutto il percorso che avevo fatto, per tutti questi mesi…“, ha dichiarato l’azzurro come riportato su La Gazzetta dello Sport. “Io ci ho sperato, perché lunedì ci hanno dato la possibilità di argomentare, di illustrare le nostre ragioni“, ha aggiunto Alex che poi racconta anche le intenzioni di Donati nel caso in cui il Tas avesse preso una decisione negativa per lui: “ancor prima dell’arrivo di questa sentenza mi aveva detto che se non mi avessero fatto gareggiare alle Olimpiadi si poteva organizzare un mio allenamento-gara in concomitanza della gara sulla 50 chilometri. Gli ho detto di no, perché non sono la persona che fa queste cose“, ha concluso l’azzurro.