Sabato 3 Dicembre

Candreva, l’Inter in testa: “volevo questo club. Sul passato alla Juventus e Mancini…”

LaPresse/Reuters

Antonio Candreva si racconta nel giorno della sua presentazione da nuovo giocatore dell’Inter: “ho voluto tanto questo club”

LaPresse/ Fabio Ferrari

LaPresse/ Fabio Ferrari

Inter, Candreva si presenta –Ringrazio Ausilio e voglio salutare la Lazio e i suoi tifosi con i quali ho passato anni bellissimi, vincendo anche la Coppa Italia. Ringrazio Suning Group che mi ha voluto qui, hanno speso tanto e ora voglio vincere, questo è l’obiettivo di un club abituato a farlo. Arrivo in nerazzurro all’età giusta. A un certo punto ho avuto paura che l’affare saltasse, però alla fine sono arrivato a Milano”. Per la gioia dei tifosi nerazzurri e soprattutto di Antonio Candreva. Che nel giorno della presentazione da nuovo giocatore dell’Inter ‘svela’ l’importanza di Mancini nella trattativa: “non ho mai avuto il modo di lavorare con lui perché, appena arrivato, ho dovuto recuperare dall’infortunio. E poi c’è stato il suo addio. Mister Mancini mi ha voluto e mi ha sempre apprezzato, al pari di tutta l’Inter”.

LaPresse/ Marco Rosi

LaPresse/ Marco Rosi

Inter, Candreva si presenta – Adesso, De Boer: “con lui e i compagni ci stiamo conoscendo, lui è arrivato da poco. Antepone il controllo della gara e vuole preparare al massimo le sfide. L’impressione è sicuramente ottima”. Candreva che era l’oggetto del desiderio anche del Napoli: “non ho rifiutato nessuno, non so se il Napoli abbia parlato con la Lazio. L’Inter mi ha sempre voluto e sono contento di aver scelto il nerazzurro”. Il nuovo acquisto nerazzurro ricorda poi i suoi trascorsi alla Juventus:l’esperienza di Torino è comunque importante per me, ho imparato tanto dai campioni che hanno giocato con me. Nel frattempo ho acquisito tanta esperienza e ora voglio fare bene all’Inter“.