Domenica 11 Dicembre

70ª edizione della Nastro Azzurro: Aria trionfa nella categoria Classica 3

Matteo Bertolin

La 70ª edizione della Nastro Azzurro è stata vinta da Aria nella categoria Classica 3 grazie alle abilità dell’armatrice Serena Galvani

Matteo Bertolin

Matteo Bertolin

Si è conclusa a Trieste la regata sociale per cabinati “Nastro Azzurro 2016” vinta da Aria nella categoria “Classica 3”. Lo storico 8m Stazza Internazionale dell’armatrice Serena Galvani ha inoltre conquistato il terzo posto assoluto (dietro a due ‘X Yacht’) in tempo reale su 95 barche iscritte. Chi ha detto che il moderno è sempre meglio del passato? Anche nel mondo della Vela la tecnologia è diventata indispensabile per migliorare le prestazioni, ma ieri nel mare di Trieste una barca storica del 1935 ha strabiliato il pubblico lasciando dietro di sé novantadue imbarcazioni, la maggior parte delle quali varate oltre mezzo secolo dopo.

Aria era fresca della vittoria riportata a Venezia nel 4º Trofeo Principato di Monaco, dove è giunta prima assoluta in tutte e tre le regate disputate conquistando anche la vittoria Over-all. Squadra che vince non si cambia, e ieri l’equipaggio di ARIA, che ha corso col guidone dello Yacht Club Adriaco, aveva al timone il triestino Alberto Leghissa, a prua Ciro Di Piazza e Lorenzo Pujatti e Lorenzo Zanotto alla randa. In pozzetto l’armatrice Serena Galvani, Mauro Padoan e Alessandro Alberti.

Classifica generale in real time Nastro Azzurro 2016:

  • Thalia (STV) Gaetano Romanò (X 43);
  • Tyche (YCA) Francesco Rossetti (X 412);
  • Aria (YCA) Serena Galvani (8m SI, 1935.)

Organizzata dalla Società Triestina della Vela e dallo Yacht Club Adriaco, la regata era aperta a tutti gli iscritti STV e YCA con imbarcazioni monoscafo cabinate, moderne e d’epoca comprese le tradizionali “passere” dell’Alto Adriatico. Grande successo quindi per questa 70ª edizione della Nastro Azzurro triestina con ben 95 barche schierate sulla linea di partenza di cui 8 “classiche”. Come nelle scorse edizioni, in serata sono state organizzate le premiazioni con lauti buffets, cene e feste danzanti per tutti i soci dei due storici sodalizi velici triestini.