Giovedi 8 Dicembre

Volley: la Supercoppa Italiana XS Power Drink alla Savino Del Bene

FILIPPO RUBIN

Master Group Sport Lega Volley Summer Tour: Savino Del Bene Scandicci sul trono di Pescara, sua la 12^ Supercoppa Italiana XS Power Drink

La Savino Del Bene Scandicci scrive il proprio nome per la prima volta nell’albo d’oro del Master Group Sport Lega Volley Summer Tour. Il club toscano, protagonista di una crescita impetuosa anche indoor, vince la 12^ Supercoppa XS Power Drink, terza tappa del circuito estivo di Sand Volley 4×4 organizzato da Lega Pallavolo Serie A Femminile e Master Group Sport. A Pescara, battuta per 2-0 è la Pomì Casalmaggiore (15-11, 15-11), che comunque si conferma squadra fortissima sulla sabbia. La differenza, neanche a dirlo, la fa Kenny Moreno Pino, neo-acquisto del team allenato da Stefano Sassi: la colombiana, vera e propria icona del Sand Volley, con i suoi attacchi – uniti a quelli di Sara Loda, alle difese di Enrica Merlo e al palleggio di Giulia Carraro – conduce le toscane ad un trionfo meritato, prendendosi il titolo personale numero 19 e l’ennesimo Pallone d’oro – consegnatole da Antonio Santa Maria, direttore generale di Master Group Sport – come MVP della tappa. Fabrizio Suaria, amministratore delegato di Amway Italia, mette al collo delle atlete di Scandicci le medaglie d’oro, mentre il trofeo giunge dalle mani di Giuliano Diodati, assessore allo sport del Comune di Pescara. La Pomì è premiata da Davide Nacci, incaricato alle vendite Amway, con le medaglie d’argento.

La cronaca della finale: la Savino Del Bene Scandicci schiera Kenny Moreno Pino, Sara Loda, Giulia Carraro ed Enrica Merlo; la Pomì Casalmaggiore risponde con Anastasia Guerra, Valentina Tirozzi, Valeria Caracuta e Ariana Pirv. Di Guerra e Moreno Pino i primi due attacchi vincenti, che lasciano presagire quale sarà il duello della finale. Muro di Loda e primo vantaggio toscano (3-2). Assomiglia a una fast il colpo di Guerra, replicato dal fulmine di Moreno Pino: 6-5. Forza Loda, Tirozzi invade e primo break del match, in prossimità del time out tecnico (8-6). Il livello di gioco è molto alto, Merlo comincia a volare e gli scambi si fanno via via più spettacolari. Due difese di Caracuta non bastano a frenare Moreno Pino, che firma il 10-8. Tirozzi e Guerra a segno e parità a quota 10. Muro di Loda, diagonale strettissimo della colombiana e 12-10. Scandicci ‘mira’ Guerra, che fallisce la ricezione e poi si rifà in attacco. Tirozzi va larga, 14-11 e tre set point. Sufficiente il primo, con il pallonetto di Moreno Pino: 15-11. C’è Momoli in avvio di secondo set, al posto di Tirozzi. A farsi notare, però, è sempre la sudamericana, che scrive il 3-1 di potenza e il 5-3 con il pallonetto a due mani. Guerra non molla e fissa la parità con il muro out sulla diretta avversaria: 6-6. Fasi decisive e la qualità cresce ulteriormente, anche in difesa: Guerra non passa e sorpasso Savino Del Bene 10-9. Colpo d’astuzia di Loda, che scorge una fetta di campo sguarnita e punisce. Moreno Pino fa buona guardia sotto rete e 12-10. Caracuta fa gli straordinari in difesa, Guerra a segno. Poi il pallone finisce a Moreno Pino, che stordisce Tirozzi con un diagonale nei tre metri. Arriva il match point, l’ace di Merlo regala il trionfo a Scandicci: ancora 15-11.

Il terzo gradino del podio è della Openjobmetis Bergamo, che nella ‘finalina’ supera la Volalto Caserta per 2-0. Mai giù dalla top 3 le bergamasche, che nelle prime tre tappe hanno messo insieme il successo a Riccione, il secondo posto a Cervia e appunto il terzo a Pescara: è il vicepresidente di Lega Massimo Boselli a celebrarle con le medaglie di bronzo. Nell’incontro con le volaltine, la squadra di Michele Briganti si presenta con Paggi e Toti schiacciatrici, Ginesi al palleggio e Ferrara in difesa. Rosanero in campo con Repice e Gabbiadini attaccanti, Galazzo in regia e Barone da libero. Parte forte Bergamo, 0-3 con l’ace di Ginesi e l’attacco di Toti. Tre punti di Repice – mani out, pallonetto e palleggio spinto – valgono la parità (4-4). Sprintano le lombarde, Toti all’incrocio delle righe e ace, quindi muro sulla neo entrata Bussoli: 4-8 al time out tecnico. Il divario si allarga ulteriormente, quando Toti vince il duello con Repice è 6-12. Doppio ace di Ginesi, il secondo sulla riga. Il set point è firmato dalle difese di Ferrara e dal contrattacco della solita Toti: 6-15. La Openjobmetis non molla la presa nel secondo parziale, 1-6 e time-out Chirichella. Gabbiadini, di nuovo in campo, piazza il pallone sulla riga dopo uno scambio eterno e la Volalto prova a reagire (3-6). Toti e Paggi accelerano, al contrario Repice e Gabbiadini commettono due errori ed è 5-11. Altro punto interminabile, Caserta con il fiato corto spreca. E Toti chiude con il 5-15 finale.

Il Master Group Sport Lega Volley Summer Tour vivrà nel weekend del 30-31 luglio l’ultima tappa, quella più importante: a Lignano Sabbiadoro, infatti, sarà in palio lo Scudetto della sabbia nella 23^ edizione del Campionato Italiano. Il gran finale di un’edizione fantastica, sia dal punto di vista tecnico e agonistico, sia per la partecipazione del pubblico. Anche le fasi finali dell’evento che assegnerà il tricolore saranno trasmesse in diretta su Premium Sport e in alta definizione su Premium Sport HD, canali 370 e 380 del digitale terrestre, con il commento di Marcello Piazzano e Veronica Angeloni. Il culmine di un weekend non solo di sport ma anche di intrattenimento, grazie alla musica di Radio Italia, alla bellezza delle Sweet Dolls Italia, ai giochi e alle attività proposte dai partner del Master Group Sport Lega Volley Summer Tour: Samsung, XS Power Drink – distribuito in esclusiva da Amway -, Mapei, Beretta e tanti altri.