Martedi 6 Dicembre

Vela, a Crotone è boom di iscrizioni alle scuole veliche: tutti pazzi per le regate

La città di Crotone ha visto un boom di iscrizioni nel campo velistico: una vera e propria Velamania

foto scuola velaLa città ha assistito allo spettacolo dei timonieri di tutto il mondo impegnati per giorni a cavalcare le onde di Crotone guidati dal vento. Ed era inevitabile che, all’indomani dei Campionati Europei, scattasse la “velamania“. Infatti, il primo lunedì successivo al mega evento ecco il boom di iscrizioni alla scuola vela del Club Velico Crotone, il circolo organizzatore insignito di complimenti per la sua attività e per il suo staff. Lo stesso che, passato il tornado che ha fatto di Crotone il centro del mondo, si occupa dei bambini che navigano per la prima volta con competenza e professionalità.

vela crotoneTutti istruttori federali, molti dei quali sono professionisti (Alessio Frazzitta e Danilo Suppa, e cioè gli allenatori degli atleti che si sono qualificati per i Mondiali in Portogallo, il responsabile della scuola e direttore tecnico del Club Francesco Cozzolino), mentre altri si sono aggiunti d’estate, dopo gli esami all’Università (Antonio Spagnolo, Alessandro Giungato, Giuseppe Gentile), senza contare il supporto degli altri allenatori (come Luca Calzona) e degli atleti e allievi istruttori Samuel Sacco, Sean Cuomo, Mattia La Greca, Matteo Verri e Lorenzo Ruperto), delle timoniere del circolo Alice Ruggiu, Antonina Piria e Gaia Verri delle studentesse del Liceo Scientifico Sportivo Chiara Zingrone e Noemi Calabretta. È un potenziale tecnico che consente, insieme con il parco barche e gommoni, di gestire in totale sicurezza e tranquillità decine e decine di bambini che abbiano compiuto almeno sei anni e che abbiano voglia di condurre una barchetta, di divertirsi, di sognare di arrivare anche loro, un giorno, a disputare un Campionato. Magari di nuovo a Crotone.

La formula funziona molto bene – spiega Mirella Perri, segreteria organizzativa del circolo nautico sin dalla sua fondazione – e i costi sono del tutto abbordabili perché 120 euro per 10 lezioni in due settimane (dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30) significa che una famiglia spende 12 euro al giorno. Se si fa un mese, poi, il costo si abbassa ancora: 200 euro totali per 20 lezioni, 10 euro a lezione. La vela, così, sta diventando uno sport meno elitario, più abbordabile. Dopo l’Europeo, fra sabato e lunedì si sono presentati in trenta a chiedere informazioni o a iscriversi. Siamo molto contenti“.