Lunedi 5 Dicembre

Trisome Games: che spettacolo gli azzurri! Italia prima nel medagliere

LaPresse/Bianchi/Lo Debole

Italia super ai Trisome Games: gli azzurri primi nel medagliere dei Giochi Olimpici per atleti con sindrome di Down

L’Italia chiude alla grande questa prima, storica edizione dei Trisome Games, e lo fa vincendo la classifica nel medagliere complessivo, a dimostrazione di un livello nazionale capace di confrontarsi contro tutto e tutti a livello internazionale. La grande festa finale programmata alla Fortezza da Basso chiuderà un evento unico, in grado di marcare definitivamente una linea nello sport riservato ad atleti con sindrome di Down, ovvero l’ante e il post Trisome Games.

LaPresse/Bianchi/Lo Debole

LaPresse/Bianchi/Lo Debole

109 medaglie, 46 oro, 34 argento e 29 bronzo ci proiettano nell’olimpo mondiale dello sport per atleti Down. La regina delle discipline ci regala un’ultima giornata di grandi emozioni allo stadio Ridolfi. Un oro, tre argento e due bronzo permettono di chiudere con altre sei medaglie. La staffetta 4×400 maschile è oro: Nieddu, Capitani, Mancioli e Rondi ci regalano una vittoria stupenda. I tre argento li firmano Silvia Preti nel disco mosaico, la 4×400 femminile composta da Pertile, Bonfanti, Orlando e Spano e ancora Nicole nei 200 metri, nei quali segna il nuovo record europeo a 37”67. Chiudono i due bronzi di Spano (ancora nei 200) e nel disco, con Daniel Gerini che conquista la seconda medaglia personale all’esordio in nazionale. Nel nuoto, Italo Oresta, dopo il bronzo nei 400 stile, chiude oggi la gara dei 1500 stile con un ottimo secondo posto e medaglia d’argento, gara che vede Marco Marzocchi bronzo. Maria Bresciani continua a mietere record su record in termini di medaglie e vince anche il bronzo nei 400 stile.

La staffetta 4×50 stile libero mista va a tre decimi dall’impresa, accontentandosi dell’argento dietro i fenomeni australiani. Bresciani vince anche i 100 farfalla, così come Baciocchi compie l’impresa nei 50 rana mentre Vignando e’ oro nei 200 misti. Sempre Vignando è argento nei 50 rana, mentre altri due bronzo li vincono sempre Bresciani nei 200 misti e Manauzzi nei 100 stile. E’ bronzo la 4×50 stile femminile. (ITALPRESS).