Domenica 11 Dicembre

Tour de France, il ritiro di un campione: “non ce la facevo!”

LaPresse/Reuters

Cadute, febbre e tanta sfortuna: Contador si ritira e non pensa alle Olimpiadi, mentre il patron della Tinfoff non nasconde la sua delusione

Giornata difficile per molti quella di ieri al Tour de France, soprattutto per un ciclista in particolare: Alberto Contador. Lo spagnolo si è ritirato dopo aver provato ad attaccare sulla prima salita della tappa di ieri: Contador condizionato dalle cadute delle prime tappe, dove aveva rimediato brutte ferite, non è riuscito a tenere il passo degli altri compagni di fuga, è quindi sceso dalla sua bici, ha salutato la telecamera ed è salito in macchina.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Ho deciso io. Non era più possibile. Non ce la facevo. Ora farò degli esami“, ha dichiarato Contador dopo il ritiro, come riportato su “La Gazzetta dello Sport”.

A costringere lo spagnolo a fermarsi oltre gli acciacchi procurati nelle prime tappe della Grande Boucle, anche la febbre. Adesso però il ciclista della Tinkoff deve pensare al salute e, prima di tutto alla sua salute: “non penso ai Giochi di Rio, ma a ristabilirmi. Poi, a preparare la Vuelta“, ha spiegato Contador.

Amareggiato il patron della Tinkoff: “sono deluso, mi è sembrato un ritiro inopportuno. Perché allora aveva attaccato all’inizio? Per fortuna abbiamo Sagan, Majka e Kreuziger“, ha dichiarato Oleg Tinkov.

Tour de France: orgoglio Contador, attacca e si ritira come Pantani nel 2000 [VIDEO]

Ma che razza di Tour è questo? Avevamo due speranze, una è svanita e l’altra quasi…