Domenica 11 Dicembre

Tour de France, Fabio Aru suona la carica: “ho le energie per provare a sorprendere”

LaPresse/Belen Sivori

Nonostante il decimo posto nella classifica generale, Fabio Aru non ha abbandonato l’obiettivo podio: nei prossimi giorni sarà battaglia

E’ tempo di riposo per i ciclisti al Tour de France. I corridori recuperano in vista degli ultimi cinque giorni di pedalate che si concluderanno a Parigi, con la passerella finale sugli Champs-Elysées. 

fabio aruFroome è ancora leader della classifica generale, con un sostanzioso vantaggio sui suoi diretti rivali, in particolare su Fabio Aru che chiude la top ten a 5’16” dal leader del Team Sky. Proprio sul sardo dell’Astana sono puntati gli occhi di tutti i tifosi azzurri, per lui non sembra impossibile l’obiettivo podio, dal momento che il divario dal terzo in classifica è di soli due minuti e mezzo. “Già domani ci sarà battaglia – sottolinea Aru in conferenza stampa – sono le ultime tappe, ci saranno diversi movimenti per andare in fuga. Io sto abbastanza bene: ho la possibilità e le energie per provare qualcosa. Quando e dove non lo so: è impossibile saperlo ora. La priorità resta la classifica; poi se ci sarà l’occasione per provare a vincere una tappa, logicamente, non mi tirerò indietro. Il livello è molto alto, in questi giorni non ci sono state molte azioni e abbiamo faticato anche in tappe apparentemente facili. Ci sarà stanchezza e ci aspettano altri arrivi in salita molto duri, oltre alla cronoscalata di Megeve, che potrebbe essere cruciale“.