Lunedi 5 Dicembre

Tour de France, Fabio Aru non si arrende: “sensazioni buone, cercherò di fare qualcosa”

LaPresse/Belen Sivori

Fabio Aru non demorde: nonostante il decimo posto e i 5 minuti di ritardo dall’attuale leader del Tour de France, il sardo vuole provare a “fare qualcosa”

Nessun importante cambiamento nella classifica dei big del Tour de France 2016 dopo l’impegnativa tappa di ieri. Chris Froome rimane leader della Grande Boucle con un buon vantaggio sui suoi diretti rivali.

Sempre al decimo posto, con 5’16” di ritardo Fabio Aru. Il sardo però sa che, nel ciclismo, tutto è possibile, che bisogna lottare fino all’ultima tappa, come fatto dal suo compagno di squadra Nibali al Giro d’Italia e, soprattutto, che non bisogna mai darsi per vinti.

fabio aruOggi era un tappa impegnativa, è stata affrontata a tutta fin da subito. Con i miei compagni abbiamo deciso di fare la seconda parte del Grand Colombier forte per rendere la corsa più dura. Siamo soddisfatti di questo. Sicuramente un tappa fatta a queste andature peserà sulle gambe anche la prossima settimana. La Sky ha dimostrato di essere forte“, ha dichiarato Aru al termine della tappa di ieri come riportato su La Gazzetta dello Sport. “Ho provato, poi ho visto che Sky aveva ancora due uomini (oltre a Froome, ndr), non ho voluto sprecare più del dovuto. Le sensazioni sono buone“, ha spiegato il sardo riferendosi al suo attacco nella tappa di ieri. “Cercherò di fare qualcosa. Poi dipende sempre dalle gambe, sicuramente c’è tanto spazio“, ha concluso Aru.