Sabato 10 Dicembre

Tour de France, Aru ammette: “non sono soddisfatto”

LaPresse/EFE

Fabio Aru ammette di non essere soddisfatto, il sardo però è fiducioso in vista delle prossime tappe del Tour de France 2016

E’ andata in scena la 13ª tappa del Tour de France 2016. Nonostante l’attentato di Nizza di ieri sera gli organizzatori hanno deciso di far salire ugualmente in bici i ciclisti per la cronometro individuale da Bourg-Saint-Andre’ol  a La Caverne du Pont-d’Arc. Il più veloce in questi 37,5 km è stato Tom Dumoulin, alla sua seconda vittoria in questa edizione della Grande Boucle. Bene Chris Froome che aumenta il suo vantaggio sui suoi diretti rivali, non benissimo invece Fabio Aru che crolla a 5 minuti dalla maglia gialla.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Non sono soddisfatto, ho perso un po’ troppo però questo è il ciclismo, va bene così, pensiamo a recuperare per i prossimi giorni”, ha dichiarato il sardo al termine della tappa di oggi ai microfoni di Rai Sport.

C’è stato tanto vento però c’era per tutti quindi non è una scusante, ho dato il massimo per quanto riguardava la mia condizione oggi, e pensiamo adesso a riposare stasera, ci sono ancora tante tappe impegnative, manca tanto ancora in questo Tour“, ammette il corridore dell’Astana.

LaPresse/Belen Sivori

LaPresse/Belen Sivori

Ho cercato di perdere il meno possibile, va bene così. Il Tour è lungo, mancano ancora 8 tappe, le corse a tappe insomma fino all’ultimo giorno devi essere competitivo fino alla fine“, conclude Aru.