Sabato 3 Dicembre

Sosa schock, lettera al Milan: “paura e terrore, ecco perché voglio lasciare Istanbul”

LaPresse/Xinhua

Il centrocampista del Besiktas e obiettivo di mercato del Milan Sosa, scrive una lettera in cui svela i motivi per i quali vuole lasciare la Turchia

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Sosa, desiderio Milan – Voglia di Milan sempre più forte. José Sosa ‘scrive’ ai rossoneri. Il centrocampista argentino, in passato al Napoli e adesso richiesto espressamente da Montella, spinge per lasciare la Turchia e far ritorno in Italia. Al di là delle questioni di campo, Sosa – attraverso una lettera pubblicata sul proprio profilo Twitter – svela il ‘terrore’ di vivere in Turchia dopo gli ultimi attentati terroristici che hanno scosso il Paese. Ecco il testo integrale del messaggio:

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Sosa, desiderio Milan – “Devo informare tutti su ciò che sta succedendo nella mia situazione. Ho chiesto la cessione al Besiktas, dato che sto attraversando alcuni problemi personali con la mia famiglia. Mia moglie ha paura di vivere ad Istanbul, in Turchia, e io ho paura anche per le mie figlie. L’ultimo attacco all’aeroporto ci ha toccati da vicino, perché i miei agenti erano lì solo due ore prima che accadesse. Dopo tutto questo, io e la mia famiglia abbiamo scelto di lasciare Istanbul. Ho due figlie, sono un miracolo e vogliamo proteggerle.

Sosa, desiderio Milan – La mia priorità è la famiglia, anche sopra il calcio: la mia situazione con il Besiktas non riguarda una nuova negoziazione con la società negoziando, ma stiamo solo cercando una buona soluzione per tutti. Ho già parlato con le autorità del club, chiedendogli di aiutarmi a risolvere questo, perché non voglio e posso giocare a calcio lontano dalla mia famiglia. Ho solo parole di gratitudine per il Besiktas per la loro massima collaborazione: abbiamo passato due anni eccezionali, ma per un altro tipo di problema ho dovuto prendere questa decisione”.

Escribo unas líneas sobre mi situación en @Besiktas / My situation in Besiktas: https://t.co/qcGZwKePow pic.twitter.com/8fnViXzXfd

— Jose Sosa (@josesosaok) 11 luglio 2016