Lunedi 5 Dicembre

Scaramanzia e fatalità: Schweinsteiger ed i rigori sotto la curva dell’Italia

E’ la domanda che in molti si sono rivolti nel momento clou della gara. La decisione di Schweinsteiger di calciare i rigori sotto la curva Italiana  ha sorpreso tutti

Siamo rimasti allibiti, quasi increduli quando il capitano della compagine tedesca Bastian Schweinsteiger ha indicato la curva occupata dai sostenitori azzurri per calciare i rigori decisivi dopo i tempi supplementari nei quarti dell’europeo contro l’Italia. Al centro del campo i capitani Bastian Schweinsteiger, Gigi Buffon ed il direttore di gara Kassai per il lancio della monetina. Quest’ultima da priorità ai tedeschi di scegliere in quale porta calciare i rigori… Il capitano tedesco indica la curva riservata ai tifosi azzurri. In molti si domandano perchè? Buffon e persino l’arbitro sono meravigliati, increduli. Da casa tutti si domandano perchè? un affronto? una sfida? un atto di presunzione nei confronti del popolo Italiano?… o solamente classica arroganza tedesca?

Beh… viste le rivelazioni niente di tutto ciò? Bastian Schweinsteiger ha parlato delle ragioni scaramantiche che lo hanno spinto a cambiare idea rispetto alla tradizione, che, come ha affermato, non ha portato molta fortuna in altre occasioni. Gli italiani erano contenti della mia scelta – ha raccontato Bastian – Il motivo della mia decisione ha radici profonde”… si riferisce alla Finale di Champions League del 2012. prxhf_Euro_2000_supportersIl Bayern gioca in casa contro il Chelsea di Di Matteo. Si arriva ai rigori, che vennero calciati sotto la curva bavarese. Vinsero gli inglesi e l’errore decisivo fu proprio di Schweinsteiger… “anche nei giorni scorsi la Svizzera è uscita contro la Polonia calciando sotto i propri tifosi” conclude il capitano tedesco. La scaramanzia è servita, anche se proprio Schweinsteiger ha sbagliato il quinto rigore con cui avrebbe potuto chiudere i conti in anticipo. Chissà se è soltanto questa la ragione e la motivazione che ha spinto Schweinsteiger  ad indicare la curva italiana, sta di fatto che si va ad oltranza ed al 9° penalty Darmian si fa ipnotizzare da Neuer mentre Hector non sbaglia. In semifinale ci va la Germania. La decisione insolita, strana e curiosa ha dato ragione al capitano ed alla convinzione tedesca che non si è fatta intimorire dai fischi e dal tifo azzurro… o sicuramente, meno, rispetto agli italiani che come un brutto incubo si sono svegliati sudati proprio sotto… il tricolore.