Domenica 11 Dicembre

Rivali ma con rispetto: la commovente storia di Dany e Tim [VIDEO]

Il calcio divide per 90′ minuti, ma l’amicizia rimane sempre: ecco la storia commovente di Dany e Tim, tifosi di Arsenal e Tottenham

Il calcio regala emozioni, rivalità, amici che diventano nemici durante i 90′ e persino lacrime di gioia o di amarezza. Il calcio, visto dai tifosi, è pura passione che spesso e volentieri va oltre la quotidianità, dimenticando i problemi che la vita ci riserva ogni giorno. In quei 90′ più recupero esiste solo la squadra per cui si fa il tifo; si diventa allenatori o esperti di tattica e persino presidenti o calciatori. Ma oltre questo esiste un altro valore, quello umano. Le rivalità a volte può sfociare in episodi negativi, basti vedere cosa accade in occasione dei derby o nelle partite di cartello di mezza Europa, quando l’inciviltà e la violenza purtroppo prendono il sopravvento.

Oggi, però, raccontiamo una bella storia. Una lezione di vita e di sport che arriva da due amici inglesi, Dany e Tim, rispettivamente tifosi di Arsenal e Totthenam. In teoria rivali, ma l’amicizia in questo caso ha cancellato i dissapori calcistici. I due sono balzati alla cronaca per un gesto meraviglioso: Tim è stato sottoposto ad un delicato trapianto di rene, e l’organo è stato dato da Dany. Seppur divisi dalla fede calcistica (la rivalità tra i Gunners e Spurs è celebre e storica), l’amicizia ha superato questa rivalità. Un gesto lodevole sinonimo che il calcio (seppur sempre per i 90′) divide, ma gli affetti umani rimangono stretti. L’intervento è perfettamente riuscito e Tim ha voluto ringraziare l’amico Dany con un commovente post su Facebook: “Non ci sono parole per rendere giustizia a quello che questo ragazzo ha fatto per me e la mia famiglia. Mi ha dato una seconda opportunità di vita, mettendo a rischio e senza esitazione la propria vita per donarmi un rene. Sei davvero un eroe e ognuno deve sapere che splendida persona sei e quanto coraggio hai dimostrato. Nonostante sei uno ‘sporco Gooner’ (da Gunner, tifoso dell’Arsenal, ndr), sono così orgoglioso di poterti definire il mio migliore amico. Riposati fratello, non sono così indietro rispetto a te!”.
Parole che fanno capire quanta gratitudine ci sia, seppur con una stoccata alla squadra tifata da Dany!