Domenica 11 Dicembre

Rio2016, Bolt sicuro: “sono l’uomo da battere, lo sport ha bisogno delle mie vittorie!”

LaPresse/Reuters

Usain Bolt, come sempre sicuro di sè, afferma di aver recuperato al meglio dall’infortunio e di essere l’uomo da battere a Rio2016

bolt (4)Uno dei protagonisti più attesi ai Giochi Olimpici è sbarcato. Usain Bolt è a Rio, dove andrà a caccia della tripletta d’oro su 100, 200 e 4X100. Lo sprinter giamaicano è apparso rilassato e sorridente, concedendosi ai tifosi per foto e autografi. “So che lo sport ha bisogno delle mie vittorie“, le parole di Bolt, che al meeting di Londra si è imposto sui 200 in 19″89 dimostrando di aver recuperato dall’infortunio muscolare rimediato ai Trials. “All’inizio dello scorso anno ho notato che ho bisogno di un po’ più di tempo per recuperare dagli infortuni e il mio allenatore mi dice sempre che più divento vecchio, più sarà dura spingere al massimo ma sono concentrato e pronto a gareggiare”.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Quella di Rio potrebbe essere la sua ultima Olimpiade “ma secondo il mio allenatore potrei arrivare fino al 2020 se volessi. Ecco perchè mi ha detto di non parlare piu’ di ritiro e rimandare la decisione di un anno“. Di una cosa il pluricampione mondiale e olimpico è sicuro: in Brasile sarà lui l’uomo da battere. “Nel calcio si può discutere chi sia il migliore ma nessuno può mettere in dubbio chi sia il più veloce al mondo. Ci vorrà molto tempo prima che qualcuno con un talento pari al mio infranga i miei record“. (ITALPRESS)