Sabato 10 Dicembre

Rio 2016, Paltrinieri allontana il fantasma Sun Yang: “stavolta non cadrò nel suo tranello”

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

A meno di venti giorni dalla partenza per Rio, Gregorio Paltrinieri svela di non temere il cinese Sun Yang, sottolineando di pensare solo a sè stesso

Pressione per il ruolo di favorito? Non ci penso, vado lì per fare la mia gara senza pensare a quello che dirà la gente“.

LaPresse/Xinhua

LaPresse/Xinhua

Questa la mentalità di Gregorio Paltrinieri a meno di venti giorni dall’inizio dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, dove il fenomeno azzurro del nuoto arriva da grande favorito nella gara dei 1500 stile libero, in programma il 13 agosto. “Stavolta non cadrò neppure nel tranello Sun Yang – ha spiegato Paltrinieri nell’incontro con i media a pochi giorni dalla partenza per il Brasile – non so se il cinese ci sarà, ma lo scorso anno me lo aspettavo nella finale dei Mondiali e quando non è arrivato mi sono incasinato da solo, mentre stavolta voglio prenderla più sul personale. Penserò a come impostare la gara, alla mia tattica, senza concentrarmi sugli avversari e poi vediamo come va“.

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Paltrinieri è sicuro di aver fatto tutta la preparazione al meglio e non vede l’ora di raggiungere Rio: “ho una grande voglia di entrare nel mood olimpico – ha ammesso il nuotatore azzurro – sto facendo ancora 16 chilometri al giorno, sono uno che preferisce lavorare davvero fino all’ultimo e smettere solo pochi giorni prima della gara. Fino a Rio starò dunque un po’ acciaccato con tanto lavoro sulle spalle, poi alleggerirò e sarò pronto per la gara“. (ITALPRESS).