Lunedi 5 Dicembre

Rio 2016, la FINA fa sul serio: esclusi sette nuotatori russi tra cui Yulia Efimova

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Sulla base dell’ultimo rapporto WADA, la Fina ha deciso di escludere da Rio 2016 sette nuotatori russi con precedenti per doping

Sono sette i nuotatori russi che la Fina, la Federazione internazionale, ha deciso di escludere dai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro sulla base dell’ultimo rapporto Wada e delle indicazioni del Cio.

LaPresse/PA

LaPresse/PA

Si tratta di Mikhail Dovgalyuk, Yulia Efimova (bronzo a Londra 2012 nei 200 rana), Natalia Lovtcova, Anastasia Krapivina (nuoto di fondo) – in questi quattro casi la richiesta di ammissione ai Giochi è stata ritirata dallo stesso Comitato olimpico russo – Nikita Lobintsev (argento a Pechino e bronzo a Londra, sempre in staffetta), Vladimir Morozov (bronzo nel 2012 nella 4×100 sl) e Daria Ustinova, i cui tre nomi figurano nel rapporto Wada. Salvi gli atleti di sincro, tuffi e pallanuoto. La Fina ha anche deciso di sottoporre a nuovi test i campioni degli atleti russi raccolti ai Mondiali di Kazan del 2015 e attualmente custoditi nel laboratorio di Barcellona. (ITALPRESS).