Giovedi 8 Dicembre

Rio 2016: gli azzurri del ciclismo volano in Brasile

Sono partiti ieri per il Brasile gli azzurri del ciclismo, in vista dell’esordio olimpico previsto il 6 agosto

E’ iniziata ufficialmente ieri l’avventura del ciclismo azzurro alle Olimpiadi di Rio 2016. Un primo gruppo, forte di Vincenzo Nibali, Fabio Aru, Damiano Caruso e Diego Rosa, è giunto verso le 18,00 all’aeroporto di Fiumicino proveniente da Fiuggi, dove ha svolto un raduno di tre giorni. In Brasile li raggiungerà Alessandro De Marchi, proveniente direttamente dalla Spagna, dove è stato impegnato nella classica di San Sebastian.

PartenzaSaranno loro i primi azzurri del ciclismo a scendere in campo, il 6 agosto (partenza della gara in linea ore 14,30, arrivo previsto per le ore 21, ora italiana) e provare a riconquistare un titolo che è stato nostro nel 2004 con Paolo Bettini. Con i quattro azzurri hanno svolto le operazioni preliminari di imbarco anche il coordinatore delle squadre Nazionali Davide Cassani, il collaboratore Marco Velo, il medico federale Massimo Besnati, i massaggiatori Umberto Inselvini e Michele Pallini, i meccanici Giuseppe Archetti e Gianfranco Zanatta. Il 10 agosto di scena la crono individuale, alla quale prenderanno parte Nibali, Caruso e Longo Borghini.

DonneSullo stesso volo, ma provenienti da Milano, presenti anche le donne di Dino Salvoldi: Giorgia Bronzini, Elena Cecchini, Tatiana Guderzo e Elisa Longo Borghini. Ad accompagnarle lo stesso CT Salvoldi, il Collaboratore tecnico Paolo Sangalli, l’osteopata Saul Barzaghi, il massaggiatore Giuseppe D’Urso e il meccanico Ivan Panseri. L’appuntamento nella prova in linea, con le azzurre che cercheranno di migliorare il terzo posto di Tatiana Guderzo nel 2008, è per domenica 7 agosto, partenza ore 17,15, arrivo previsto per le ore 21,20.

Alla vigilia dei Giochi, il 3 agosto, lasceranno l’Italia i pistards Elia Viviani, Beatrice Bartelloni, Simona Frapporti, Silvia Valsecchi e Francesca Pattaro. Con loro il tecnico Marco Villa, il collaboratore Pierangelo Cristini, il massaggiatore Paolo Denti e il meccanico Matteo Ferronato. Le gare della pista cominceranno l’11 agosto con le qualificazioni dell’inseguimento a squadre (dalle ore 21,00). La finale è prevista per il 13 agosto (gli orari esatti in calce). Appuntamento con Elia Viviani e la gara Omnium invece nei due giorni successivi, il 14 e 15 agosto (sempre dalle ore 21). Le ultime medaglie olimpiche per l’Italia su pista risalgono al 2000, con l’oro di Antonella Belletti nella corsa a punti e Marco Villa e Silvio Martinello bronzo nell’americana.

L’ultimo gruppo che raggiungerà Rio sarà quello del XCO, il 10 agosto: Luca Braidot, Andrea Tiberi, il CT Hubert Pallhuber, i meccanici Simone Fabbri e Stefano Brusco e il massaggiatore Matteo Manzi. Marco Aurelio Fontana ed Eva Lechner, impegnati nelle prove di Coppa del Mondo, raggiungeranno la spedizione direttamente dal Nord America.

La prova femminile si terrà il 20 agosto alle ore 17,30. Gli uomini chiuderanno la rassegna olimpica domenica 21 agosto, sempre dalle ore 17,30.

Ricordiamo che nel 2000, con Paola Pezzo, arrivò l’ultima medaglia per il XCO donne, mentre a Londra nel 2012 Fontana conquistò la storica (per il fuoristrada maschile azzurro) medaglia di bronzo, unica del ciclismo alle olimpiadi londinesi.

Tutte le Olimpiadi godranno della copertura televisiva della RAI.