Sabato 10 Dicembre

Rio 2016, doping Russia: Yulia Efimova ha preso la sua decisione, ecco cosa farà

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Yulia Efimova ha preso la sua decisione: presentato il ricorso al Tas per poter partecipare ai Giochi di Rio 2016

Il Cio si è tirato indietro e ha deciso che saranno le singole federazioni internazionali a scegliere il futuro dei propri atleti. Dopo lo scandalo doping che ha colpito l’intera Russia, saranno molti gli atleti a poter gareggiare a Rio 2016, ma il Cio è stato chiaro: tutti coloro che in passato si sono macchiati di doping non potranno partecipare alle prossime, imminenti, Olimpiadi.

Gian Mattia D'Alberto

Gian Mattia D’Alberto

Tra questi atleti anche Yuliya Stepanova e Yulia Efimova. L’allenatore della nuotatrice russa aveva spiegato che la sua atleta “si riserva il diritto di fare ricorso presso il Tribunale”, e così è stato.

La campionessa russa, esclusa da Rio 2016 per la squalifica di 16 mesi ricevuta nel 2013, ha presentato ricorso al Tas. A confermarlo il suo legale Patsev: l’appello dovrebbe essere fissato per il 29 luglio.