Sabato 3 Dicembre

Raiola-Pogba, la Juventus (e i suoi tifosi) non meritano questa commedia

LaPresse/Spada

Mino Raiola, agente di Pogba, avvisa la Juventus sul futuro del centrocampista bianconero: “può partire così come rimanere, il mercato è lungo”

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Raiola-Pogba, ‘attenta’ Juventus – Noi siamo tra coloro che pensano che alla fine Paul Pogba lascerà la Juventus nel corso di questa sessione di mercato. Siamo, inoltre, tra coloro che sperano che tutto questo non accada: Paul Pogba è uno dei sempre più rari talenti che la Serie A può vantare, vederlo andare via destinazione Premier o Liga sarebbe un impoverimento per tutto il movimento calcistico italiano. Pensiamo, inoltre, che per diverse ragioni (clicca qui per i dettagli) Mino Raiola, agente del calciatore, abbia già ben chiaro il futuro del centrocampista francese della Juventus: Manchester United in pole (in Inghilterra parlano di accordo raggiunto), Real Madrid subito dietro, difficilmente Pogba vestirà ancora bianconero.

LaPresse/Daniele Badolato

LaPresse/Daniele Badolato

Raiola-Pogba, ‘attenta’ Juventus – C’è una cosa, però, che la Juventus (club che ha puntato sul giocatore quando era ancora semisconosciuto) e i suoi tifosi non meritano: quel senso di commedia all’italiana, dal finale già scritto. Una ‘sofferenza’ fatta di dichiarazioni, illusioni, realtà (vere o presunte) alle quali il popolo bianconero sarà sottoposto per tutta l’estate o quasi. “La verità – svela Raiola ai microfoni di Sky Sport – è che la Juventus non vuole cedere Pogba vuole anzi che resti ancora a lungo e c’è la possibilità di parlare di rinnovo. Ma il mercato è lungo, si chiude a settembre e se si presenterà un progetto che porterà il ragazzo a voler andare via dalla Juventus, ci siederemo con il club e ne parleremo. Io non escludo nulla, né una cessione né una permanenza. Paul piace ai top club di tutto il mondo, l’anno scorso lo voleva fortemente il Chelsea quest’anno vedremo”. Il tempo per variare il copione c’è tutto, ma il ‘regista’ Raiola difficilmente modificherà la sua sceneggiatura.