Sabato 10 Dicembre

Pallavolo, la Final Six di Cracovia è realtà: quanta felicità per il ct Blengini, Buti e Giannelli

LaPresse/Alfredo Falcone

Dopo la vittoria contro l’Iran che è valsa all’Italia l’accesso alle Finala Six di Cracovia, ecco le sensazioni del ct Blengini e dei suoi ragazzi Buti e Giannelli

C’è soddisfazione tra gli Azzurri per l’ottima prova disputata contro l’Iran che è valsa la qualificazione alla Final Six in programma a Cracovia dal 13 al 17 luglio. Per l’Italia si tratterà della 22ª partecipazione della sua storia, la prima per il CT Gianlorenzo Blengini che aggiunge un altro importante tassello da quando siede sulla panchina italiana (secondo posto alla World Cup e medaglia di bronzo agli Europei).

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

Abbiamo disputato una partita in crescita – commenta il ct azzurro – è l’aspetto che mi piace sottolineare questa sera. L’Italia ha giocato con attenzione, precisione, mettendo in pratica ciò che avevamo studiato e preparato. Nel momento in cui l’Iran è tornato e l’ambiente si è infiammato i ragazzi sono rimasti calmi e lucidi e questo atteggiamento mi è piaciuto molto. Abbiamo difeso bene e in momenti importanti. Abbiamo trovato soluzioni con la testa e questo atteggiamento ha pagato. La Final Six per noi sarà un ottimo test in termini di qualità e in vista dei Giochi Olimpici”. Soddisfatto anche Buti: “bellissima soddisfazione, abbiamo vinto qui e non era scontato. Siamo stati bravi specie nel terzo set quando loro hanno scaldato gli animi, ma direi che aver vinto in questo modo ed aver ottenuto il pass per Cracovia è davvero una bella sensazione. Le partite di alto livello ci saranno davvero molto utili”.

LaPresse/ALfredo Falcone

LaPresse/ALfredo Falcone

Infine, è tanta anche la felicità di Giannelli: “è stato bello vincere in questo modo e contro un avversario così difficile; hanno elementi di valore come Marouf, ma essere riusciti in una prestazione così convincente ci soddisfa. Era difficile, e sono molto contento. Il pubblico spingeva alla grande come è giusto che sia, ma noi abbiamo fatto ottime cose dal punto di vista tecnico e siamo stati autori davvero di una bella prova”.