Lunedi 5 Dicembre

Pallavolo, Giannelli miglior alzatore della World League 2016: “lo ammetto, sono sorpreso”

Nonostante la Nazionale Italiana abbia chiuso la World League al quarto posto, Simone Giannelli è stato premiato come miglior alzatore della competizione

Sono sincero: il premio di miglior alzatore della World League 2016 ricevuto ieri sera è stata una grande sorpresa anche per me. Non me l’aspettavo proprio, perchè oltretutto in lizza c’erano palleggiatori molto forti ed esperti come Bruno o Toniutti, arrivati davanti con le loro Nazionali. E’ ovvio, però, che mi faccia grande piacere, voglio vederlo come un punto di partenza per crescere ancora“.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

La semplicità e l’umiltà di un piccolo grande campione come Simone Giannelli si manifestano in maniera lampante anche solamente nelle dichiarazioni rilasciate il giorno dopo la conclusione della Final Six di World League alla Tauron Arena di Cracovia, che ha visto l’Italvolley chiudere al quarto posto dopo il ko con la Francia nella finale per il bronzo. “Il quarto posto assoluto ottenuto con l’Italia nella fase finale del torneo in Polonia è un risultato dai due volti – racconta l’azzurro –siamo felici di essere tornati fra le prime quattro squadre del mondo ma al tempo stesso addosso c’è anche molto rammarico per come abbiamo giocato le ultime due decisive partite. In particolar modo sono molto dispiaciuto di aver sbagliato la semifinale con la Serbia e me ne faccio una colpa, se fossi riuscito a giocare su livelli migliori sono sicuro che avremmo potuto conquistare l’accesso alla finale. 

simone_giannelli_al_palleggio,509783Sono convinto che, limando un po’ il nostro gioco e curando meglio i piccoli dettagli che fanno la differenza, in Brasile potremo giocarcela sino in fondo. Vediamo il sogno a portata di mano, perchè alla partenza per Rio manca sempre meno, ma dobbiamo essere consci che partecipare non ci può bastare. Abbiamo le nostre possibilità – conclude Giannelli – e lavorando bene a partire da giovedì, possiamo crescere e colmare il gap con le prime“. (ITALPRESS).