Sabato 3 Dicembre

Pallavolo: divergenze tra Club e Fipav, Fabris propone la tregua olimpica

Fabris conferma le divergenze tra Club e Fipav, ma propone la tregua olimpica. Le Società della nuova Serie A si riuniscono mercoledì in Assemblea

Tregua olimpica tra Lega Pallavolo Serie A Femminile e Federvolley. Così la Provincia di Cremona ha ribattezzato in un articolo apparso oggi il concetto espresso dal presidente di Lega Mauro Fabris lo scorso sabato, a margine del Consiglio Federale di Cervia. “Per quanto riguarda i punti che vedono divergere Lega e Federazione – ha spiegato Fabris, riferendosi alle recenti delibere federali che prevedono l’allargamento, con successiva divisione in due gironi, del Campionato di Serie A2 e l’abbassamento del tetto massimo di giocatrici straniere schierabili in campo per le prossime stagioni – abbiamo preferito non discuterne a Cervia: meglio aspettare il termine delle Olimpiadi e il rinnovo delle cariche federali che avverrà nel febbraio 2017”.

I rapporti con la Federazione saranno in ogni caso uno dei temi principali all’ordine del giorno dell’attesa Assemblea delle Società di Serie A, in programma per mercoledì 20 luglio a Milano. I 25 Club di A1 e A2, tra i quali le quattro neopromosse dalla Serie B1 (Millenium Brescia, Battistelli San Giovanni in Marignano, LPM Mondovì e Sab Grima Legnano) che per la prima volta parteciperanno ai lavori del Consorzio, si confronteranno inoltre sulla pianificazione delle attività della prossima stagione – che si annuncia molto avvincente, con grandi ritorni di atlete e allenatori italiani e l’approdo di stelle della pallavolo internazionale -, gli sviluppi del progetto LVF TV, la definizione degli adempimenti promo-pubblicitari e la grande novità rappresentata dal Video Check su tutti i campi di Serie A1.