Giovedi 8 Dicembre

Nuoto, Michael Phelps shock: “sono stato sul punto di suicidarmi! Dopo Rio dico basta”

LaPresse/Reuters

In vista della sua quinta Olimpiade in carriera, Michael Phelps racconta i momenti salienti di una vita vissuta sempre al massimo, in positivo e in negativo

Lui i record è abituato a infrangerli, lui i primati è abituato a masticarli, lui è abituato a sentirsi Michael Phelps. Il nuotatore americano ha già iniziato con la selezione americana il ritiro in vista dei Giochi di Rio 2016, un appuntamento a cui lo Squalo di Baltimora si è qualificato grazie a mille sacrifici e ad innumerevoli ore di allenamento che gli hanno consegnato il pass olimpico nei 100 e 200 farfalla, e nei 200 misti.

LaPresse/Reuters

LaPresse/Reuters

Dopo l’ennesima sfida di una pazzesca carriera, Phelps è pronto a ritirarsi per dedicarsi al matrimonio con la sua bella Nicole Johnson, ex miss California che lo ha reso padre a maggio, e per imporre il suo brand MP nel mondo. “Se mi guardo indietro sono solo orgoglioso di ciò che ho fatto, a cominciare dal fatto che arrivare a 5 Olimpiadi è stata la cosa più dura” commenta Phelps ai microfoni della Gazzetta dello Sport. “Senza nuoto ero così depresso che ho pensato anche al suicidio. Prima di andare in tribunale per la sentenza avevo deciso che non avrei bevuto nulla fino a Rio e dopo. Dormo di più, ho la testa libera senza quella sensazione di avere mattoni in testa.

REUTERS/Jorge Silva

REUTERS/Jorge Silva

Adesso sono felice, è la felicità in famiglia che si trasforma in determinazione: è bello guardare in tribuna e vedere la famiglia unita, mio figlio è l’unico che mi rilassa. Da maggio il piccolo mi rende tutto così leggero anche quando si addormenta sopra di me e io con lui. Dorme come me, spalanca la bocca come me: e anche queste sono emozioni che mi hanno cambiato. Mio figlio è ancora troppo piccolo per capire cosa succede“. Sul futuro, invece, Phelps non ha dubbi: “il mio corpo ha dato tutto: mi ritirerò dopo Rio. Sono molto vecchio ormai, ho visto una foto mentre firmavo un autografo alla Ledecky. Come vola il tempo“.