Giovedi 8 Dicembre

MotoGp, Stoner lancia l’allarme sul Red Bull Ring: “c’è il rischio di un altro caso Salom”

LaPresse/Simone Rosa

Le vie di fuga in asfalto del Red Bull Ring non piacciono a Casey Stoner che lancia l’allarme sicurezza in vista del Gp di agosto

Dopo aver ospitato l’ultima gara di Formula 1, il tracciato del Red Bull Ring attende adesso l’arrivo del circus della MotoGp, che sarà a Spielberg il prossimo agosto. Riguardo il tracciato austriaco ha espresso, tuttavia, le proprie perplessità Casey Stoner che, intervenuto ai microfoni di Sky Italia, ha sottolineato come le vie di fuga del Red Bull Ring siano poco sicure.

LaPresse/Photo4

LaPresse/Photo4

Mi preoccupano perchè alcune sono addirittura verniciate. Immaginate cosa può accadere se piove: il pilota non ha modo di ridurre la propria velocità. Anzi, il contrario. Dobbiamo concentrarci di più sulla sicurezza, perché la vita delle persone è preziosa, e on dare sempre la priorità alle prestazioni. Le vie di fuga in asfalto sono pericolose, come ha dimostrato l’incidente di Luis Salom a Montmelo. Non sono d’accordo con chi sostiene che si tratti di una misura di sicurezza, ma è solo un vantaggio per chi vuole frenare all’ultimo secondo e può andare lungo. E’ solo per fare un piacere a loro, non ha nulla a che fare con la sicurezza“.