Sabato 10 Dicembre

MotoGp, Marquez fa il saggio: quello del 2016 è un Marc tutto nuovo

LaPresse/EXPA

Nonostante il primo posto nella classifica mondiale, Marquez non si accontenta, sottolineando di non voler commettere più gli errori del passato

Il primo posto nella classifica Mondiale consegna a Marc Marquez una serenità difficile da scalfire, nonostante ancora siano molte le gare da disputare.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

I punti di vantaggio sui diretti inseguitori cominciano ad essere molti, un gap cospicuo che tuttavia non induce ad abbassare la guardia, a maggior ragione se gli inseguitori si chiamano Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Il rischio di accontentarsi non c’è, gli errori del passato sono ormai alle spalle, a sottolinearlo è lo stesso pilota spagnolo: “se si resta costantemente seduti sulla moto, non si pensa molto. Ma in inverno, durante il riposo, si può meglio analizzare la stagione e gli errori che sono stati fatti” ha confessato Marc Marquez a Speedweek.com. “In aggiunta a questo c’è l’esperienza di gente come Emilio Alzamora, la mia squadra e le persone intorno a me. L’esperienza della Honda. Bisogna ascoltare, ma con attenzione, i buoni consigli che la squadra mi dà. Io provo a farli miei, perchè sono fortunato a lavorare con persone così. Anche se hai vinto due volte il Mondiale, a volte è meglio anche ascoltare gli altri, così da imparare sempre di più. Solo così si cresce“.