Domenica 4 Dicembre

MotoGp, Lorenzo lancia l’allarme: “nessuna Yamaha nella top ten, non è un buon segnale”

LaPresse/EFE

Dopo la seconda sessione di prove libere, Jorge Lorenzo esprime la sua preoccupazione a causa dei problemi che affliggono la Yamaha

Mark Vinales è il più veloce dopo la seconda sessione di prove libere della MotoGp al Gp di Germania, nona prova del Motomondiale 2016 che si disputerà domenica al Sachsenring (3.700 metri). Il pilota della Suzuki precede di due decimi l’italiano della Ducati Andrea Iannone, primo nella sessione mattutina, e lo spagnolo Marc Marquez (Honda), mentre l’altra Ducati di Andrea Dovizioso è solo quinta a quasi otto decimi dal leader.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Malissimo Jorge Lorenzo, costretto nelle retrovie a causa di un pessimo feeling con la moto: “abbiamo molti problemi – commenta il pilota spagnolo ai microfoni di Sky Sportnon riusciamo ad avere lo stesso grip dei nostri avversari e questo ci condiziona. I motivi? La temperatura non ottimale degli pneumatici e forse la scelta della dura per l’anteriore. Non avevamo confidenza, nessuna Yamaha nella top dieci è un esempio lampante dei problemi che affliggono il team giapponese. Nel finale c’era un piccolo pezzo che è uscito fuori dallo pneumatico, dobbiamo capire di cosa si tratta e stiamo investigando. Non abbiamo ancora deciso su cosa lavoreremo, stiamo cercando di migliorare in vista di domani. Le mie condizioni di salute? Sono a posto fisicamente, quando son caduto, mi son rialzato e mi sono accorto che mi tremava la mano. Mi son fatto controllare ma non ci saranno problemi per la gara“.