Lunedi 5 Dicembre

MotoGp, Dovizioso contento a metà: “alcuni aspetti son da migliorare, ma non servono stravolgimenti”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Dopo la seconda sessione di prove libere, Andrea Dovizioso esprime le proprie sensazioni sul comportamento della sua Ducati

Mark Vinales è il più veloce dopo la seconda sessione di prove libere della MotoGp al Gp di Germania, nona prova del Motomondiale 2016 che si disputerà domenica al Sachsenring (3.700 metri).

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Il pilota della Suzuki precede di due decimi l’italiano della Ducati Andrea Iannone, primo nella sessione mattutina, e lo spagnolo Marc Marquez (Honda), mentre l’altra Ducati di Andrea Dovizioso è solo quinta a quasi otto decimi dal leader. “Secondo me il Sachsenring è una pista particolare – commenta il ‘Dovi’ ai microfoni di Sky Sportci son tanti piloti vicini ed è presto per dire come siamo messi rispetto agli altri. Il feeling con la moto non è esagerato, stare davanti è importante, ma una buona partenza non basta. Ho guidato con un po’ di margine nelle curve a destra, abbiamo un po’ di vibrazione quando piego a destra, ma per fortuna sono poche le curve che ci obbligano a questi movimenti. In vista di domani lavoreremo sull’elettronica e cercheremo di migliorare la facilità nel far girare la moto, perchè non siamo veloci in quell’aspetto lì. Anche il feeling con l’anteriore è da migliorareconclude Doviziosoma sono sempre dettagli, non si tratta di stravolgere la moto“.