Martedi 6 Dicembre

Motocross: Samuele Bernardini chiude in settima posizione il Gp in Rep Ceca

Nel Gp della Repubblica Ceca, valido per il Mondiale Motocross, Samuele Bernardini chiude in settima posizione 

Dopo una pausa di tre settimane, il circus del Mondiale Motocross è tornato ad essere protagonista nel fine settimana a Loket con il GP della Repubblica Ceca. Durante il periodo di sosta del Campionato del Mondo, il team TM Factory è stato in Belgio per portare avanti il buon lavoro svolto fino a questo momento.

Il GP Ceco è stato caratterizzato dal meteo molto incerto: sole e acqua hanno creato non pochi problemi ai piloti. Samuele Bernardini nelle prove cronometrate ha fatto segnare un ottimo decimo tempo poi, purtroppo, nella manche di qualifica dopo un paio di giri ha iniziato a piovere e Samuele Bernardini è stato costretto a fermarsi in pit lane per cambiare gli occhiali e indossare quelli preparati con il roll-off. Il giovane pilota toscano è ripartito nelle ultime posizioni, effettuando però un’ottima rimonta e chiudendo in 13° piazza.

Al via di gara 1 Samuele ha messo in scena una ottima partenza che lo ha portato in seconda posizione dopo poche curve. Purtroppo, nel corso del primo giro è stato buttato a terra da un avversario, poi è ripartito 31° e si è nuovamente reso protagonista di un’incredibile rimonta che lo ha portato a concludere la heat in 10° piazza. In gara 2 “Samu” non è riuscito a bissare la bella partenza della prima manche, ma con un ottimo ritmo costante per tutta la gara ha chiuso al 6° posto. Bernardini e la sua TM hanno così chiuso il Gp della Repubblica Ceca in settima posizione.

Marco Ricciardi, team manager TM, commenta così la gara: Non siamo molto soddisfatti di questo GP, dove avremo potuto ottenere un ottimo risultato. In gara 1 Ferrandis ha buttato per terra Samuele, che ha dovuto effettuare una grande rimonta; guardando la cronologia dei tempi si poteva tranquillamente finire in quinta posizione. In gara 2 il nostro pilota ha tenuto un grande ritmo che gli ha consentito di finire sesto. Samuele finalmente ha fatto vedere un buon passo per tutto l’arco della gara e questo è il frutto del lavoro svolto in Belgio.”