Mercoledi 7 Dicembre

Moto Gp – test Austria, Lorenzo sicuro: “rivali veloci, ma non siamo così indietro”

LaPresse/Alessandro La Rocca

Jorge Lorenzo ottimista dopo la seconda giornata di test al Red Bull Ring: il maiorchino contento dei miglioramenti

Si sono conclusi ieri pomeriggio i due giorni di test privati MotoGP organizzati da Ducati sul circuito Red Bull Ring di Zeltweg, in vista della prossima gara del campionato, il GP di Austria in calendario il prossimo 14 agosto.

Presenti 21 tra piloti e collaudatori, in rappresentanza di tutti i costruttori impegnati nel campionato, per prendere un primo contatto con il nuovo circuito austriaco. Tra questi anche Jorge Lorenzo e Valentino Rossi: i due piloti Yamaha non sono riusciti a far tanto bene quanto le Ducati, che hanno dominato in entrambi i giorni di test.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

L’obiettivo del maiorchino era di prendere confidenza col circuito e trovare un buon equilibrio col set up della moto. Lorenzo è stato colpito dalla bellezza della pista e non vede l’ora di correre in Austria. Ieri il campione del mondo in carica ha chiuso la sessione di test col sesto tempo, 1’24-194s.

La pista è bella e molto veloce. L’asfalto è buono, ci sono solo tre o quattro angoli dove il muro è molto vicino e che può essere pericoloso in caso di un incidente. E’ difficile cambiare questa pista, ma di sicuro per il futuro sarebbe bene cercare di migliorare la sicurezza. La prova di velocità è stato dura, perché alcuni dei nostri rivali sono veloci, sembra che la pista sta dando loro un grande vantaggio, soprattutto in stabilità, in frenata, accelerazione e velocità massima. Rispetto ad altri concorrenti non siamo così indietro, ma ci sono un sacco di rivali che sono molto veloci. Noi dobbiamo trovare l’impostazione migliore per tutti gli aspetti e andare il più veloce possibile“, ha spiegato Lorenzo.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Rispetto a ieri, oggi è andata meglio, perché la pista stava guadagnando grip e siamo stati in grado di andare un po’ più veloce. Abbiamo anche provato molte cose sulla moto che l’hanno migliorata, e sono potuto andare un po’ più veloce, vediamo se possiamo fare un altro passo nel weekend di gara. Dovremo vedere come sarà il tempo e quali pneumatici porterà la Michelin per la gara. Forse non porteranno le gomme che abbiamo provato qui. Vediamo se hanno meno grip o soffrono più graining”, ha concluso Lorenzo.