Sabato 10 Dicembre

Moto Gp, Rossi e Lorenzo all’unisono: “la Michelin in ritardo con le gomme da pioggia”

LaPresse/EFE

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo tornano a parlare della Michelin e delle difficoltà che i piloti riscontrano in gara con le gomme da bagnato

Dopo due lunghe settimane di pausa i piloti della Moto Gp si apprestano a tornare in pista. Domenica infatti si terrà il Gran Premio di Germania, sul circuito di Sachsenring. A guidare la classifica mondiale attualmente è Marc Marquez, seguito da Jorge Lorenzo e da Valentino Rossi: nonostante il vantaggio del campione di Cervera il campionato è ancora aperto e i due piloti Yamaha vogliono presto accorciare le distanze.

C’è ancora qualcosa che però preoccupa Valentino Rossi e il suo compagno di squadra: le gomme Michelin. Secondo i due piloti Yamaha le tante cadute viste negli ultimi periodi in pista sono causate proprio dai nuovi pneumatici della Moto Gp.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

Con le gomme da bagnato la Michelin oggi è messa come lo era a marzo con le slick. Poi hanno lavorato molto e migliorato l’anteriore. Con quelle da pioggia invece sono in ritardo“, ha dichiarato il campione di Tavullia come riportato su Motorsport.com.

Questi pneumatici hanno molto grip al posteriore e meno davanti, l’opposto delle Bridgestone con cui abbiamo corso per tanti anni. Abbiamo sempre spinto molto sull’anteriore e così ora, se esageriamo un po’ con le Michelin, si chiude il davanti“, ha aggiunto Rossi.

LaPresse/EFE

LaPresse/EFE

La pensa come lui anche il maiorchino, campione del mondo in carica: “dopo sei o sette anni fuori dal Mondiale, la Michelin è stata un po’ sorpresa nel trovare queste moto potenti e pesanti, con un po’ meno di elettronica. Stiamo avendo dei problemi a trovare degli pneumatici adatti ad ogni pista. A volta vanno bene ed altre no. Speriamo che con più esperienza diventi più facile azzeccarle“, ha spiegato Lorenzo.

Se sento la gomma davanti, posso essere il più veloce, come ho dimostrato. Però se non la sento posso essere anche il più lento“, ha aggiunto il futuro pilota Ducati.