Lunedi 5 Dicembre

Le Mans Classic: dall’alba al tramonto, sul circuito dei gentleman driver [FOTO]

Ph Escape On Wheels

Le Mans Classic è la gara automobilistica che può essere considerata l’evento sacro per i gentleman driver: dove la passione per la corsa diventa storia, perchè se guidare è libertà gareggiare è come stare in paradiso

Le Mans Classic, storia di una passione – “drive-to-and-back-from-the-track”, è questa la regola che ispira ogni giorno i drivers.  Se guidare è libertà, gareggiare è più come un paradiso e Le Mans Classic rappresenta un pò questo per tutti i competitors. Naturalmente, l’automobilismo competitivo è limitato a poche miglia di asfalto, ma per loro anche quelle poche ore sanno essere quelle ore di paradiso in cui possono guidare ad estreme velocità e sono anche premiati, semplicemente perchè fanno ciò che più li appassiona.

Ph Escape On Wheels

Ph Escape On Wheels

Le Mans è il tempio sacro delle gare di endurance. È la definizione di 24 ore di gara non-stop e un luogo dove coloro che amano sudare nelle loro tute per sfidare il caldo estivo ottengono un riconoscimento. Dopo più di 90 anni dalla prima edizione nel lontano 1923, la gara di endurance più famosa al mondo è ancora capace di attrarre appassionati da ogni angolo del pianeta ed emozionare le nuove generazioni. È il luogo dove coloro che amano guidare vengono ogni due anni per assaporare il piacere di sfrecciare a tutta velocità il più a lungo possibile.

Ph Escape On Wheels

Ph Escape On Wheels

Nel corso delle sue numerose e gloriose edizioni, la 24 Heures du Mans ha reso famosi binomi di carne e metallo (e in alcuni casi anche fibra di carbonio). Svariate volte le case automobilistiche hanno chiamato i loro modelli più prestigiosi con il nome di “LM” e sono andate all’inseguimento delle più alte velocità di punta sul rettilineo Mulsanne. Questa gara di endurance è stata, ed è tuttora, un luogo in cui si è fatta la storia.

Ph Escape On Wheels

Ph Escape On Wheels

Quei gloriosi giorni del passato potranno anche essere lontani, ma le auto e le persone di allora stanno ancora scrivendo la storia. Alla Le Mans Classic di quest’anno ha fatto il suo ritorno la madrina di tutte le GT40, la MkII #2 di Bruce McLaren e Chris Amon telaio numero P/1046 che qui vinse nel 1966, tornata sulla pista che ha reso famoso il nome della sua famiglia in tutt’Europa. Anche la famosa Saltsbourg Porsche 917 #23 che vinse nel 1970 è stata una piacevole vista che ha arricchito il patrimonio automobilistico della Le Mans Classic di quest’anno.

Ph Escape On Wheels

Ph Escape On Wheels

Vale inoltre la pena di ricordare la famosa Jaguar XJ13 da 5 litri. Il prototipo con motore V12, che era stato sviluppato per la 24 Ore del 1967 ma non corse né arrivò mai sul circuito francese, ha fatto il suo giro inaugurale in testa ad una sfilata di 100 Jaguar, compresa la XJR9 vincitrice nel 1988. Gli inglesi hanno invaso la Francia ancora una volta: il verde britannico da corsa è stato adeguatamente celebrato dagli appassionati del “Big ol’ Cat”. Per Jaguar è stata anche la prima volta in cui la sua Classic Challenge si è svolta sul circuito di Le Mans: questo ha contribuito a dare un tocco più british al weekend. Poi è stata tutta una sfilata del meglio della storia dei motori: RSR, Alpine, BMW, Ferrari, tutti i gioielli dei vecchi tempi sono stati mostrati in forma sgargiante.