Sabato 10 Dicembre

“Io sono l’Italia”, Lotito show: che schiaffo a Milan e Inter

LaPresse/Roberto Monaldo

Il presidente della Lazio Claudi Lotito rivendica il suo orgoglio italiano e lancia una stoccata in piena regola a Milan e Inter

LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Gioia e dolori, la nuova Milano del pallone fa discutere. L’ingresso di capitali cinesi fa di certo sognare i tifosi di Inter e Milan, ma allo stesso tempo non è visto di buon occhio da molti. Tra questi anche Claudio Lotito. Con Suning nuovo proprietario del club nerazzurro e Silvio Berlusconi pronto allo storico passaggio di consegne alla cordata cinese (in cui è presente anche il Governo locale) rappresentata da Sal Galatioto, il Presidente della Lazio ha voluto rimarcare tutto l’orgoglio tricolore: “tanti club sono stati acquisiti dai cinesi, altri lo saranno presto, io ho l’orgoglio di rappresentare l’Italia. Essere italiani è un orgoglio”, le parole pronunciate da Lotito. Pensiero condivisibile, ma allo stesso tempo un vero e proprio schiaffo a Milan (vecchio alleato politico) e Inter: chissà se un giorno anche la Lazio finirà nelle mani di investitori stranieri. I tifosi biancocelesti, visti i rapporti ‘tesissimi’ con il Presidente Lotito di certo non si opporrebbero. Anzi.