Mercoledi 7 Dicembre

Inizia male la tournèe in USA per il Milan: nubifragio, tuoni e fischi… dei bambini!

LaPresse/Massimo Paolone

Inizio di tournèe in USA da dimenticare per il Milan: la pioggia ha condizionato gli allenamenti dei rossoneri, fischiati durante una partitella di basket

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

Prima giornata di allenamenti da dimenticare per il Milan di Vincenzo Montella. Umidità alle stelle (90% circa), oltre trenta gradi e un nubifragio che si è abattutto nel tardo pomeriggio di ieri sul Flames Field dell’Università dell’Illinois, campo che ospita gli allenamenti del Milan. Il cielo nero illuminato dai flash dei lampi, i tuoni che squarciavano il silenzio e qualche piccolo scroscio di pioggia hanno quasi impedito ai rossoneri di allenarsi, con il responsabile dell’impianto che avrebbe caldamente consigliato ai rossoneri di spostarsi in palestra. L’allenamento si è concluso appena in tempo, prima che un violento temporale si abbattesse sul campo di gioco rendendolo impraticabile.

LaPresse/Spada

LaPresse/Spada

A dire il vero però, una parte dell’allenamento dei rossoneri è stata fatta anche al chiuso. Secondo quanto riporta “La Gazzetta dello Sport”, il Milan si sarebbe allenato nel migliorare l’organizzazione tattica, l’uso degli spazi, gli inserimenti e il giro palla in una serie di partitelle a basket! I rossoneri dunque, hanno messo in pratica le basi del gioco di Montella divisi in 4 squadre da 5 giocatori, affrontandosi in un mini torneo all’italiana. Il livello non è stato eccelso: tranne che per qualcuno, i fondamentali di basket dei rossoneri sono altamente rivedibili. Se ne sono accorti anche i ragazzini delle scuole calcio di Chicago che assistevano all’allenamento che hanno sottolineato con grida di stupore gli errori a canestro dei rossoneri. Se il buongiorno si vede dal mattino…