Giovedi 8 Dicembre

“Il gol, la mia vita”. Dzeko carica la Roma: “ecco perché ho sofferto la Serie A”

LaPresse/Daniele Montigiani

Edin Dzeko carica la Roma in vista della prossima stagione, quella in cui l’attaccante bosniaco non potrà assolutamente fallire

LaPresse/Daniele Montigiani

LaPresse/Daniele Montigiani

“Le persone pensano che io sia un attaccante che aspetta in area e solo dopo fa goal, ma sia al Wolfsburg che al City non ho giocato così. Mi trovo bene quando mi muovo di più, è più facile per me. Quando sono sempre in area, in Italia sono sempre attaccato da due difensori ed è difficile”. Difficoltà della prima stagione in Serie A, racchiuse tutte nel pensiero di Edin Dzeko. Nel corso di un’intervista rilasciata a Roma Tv, l’attaccante bosniaco appare carico in vista della prossima stagione, quella in cui sarà obbligatoriamente chiamato al riscatto.

LaPresse/Alfredo Falcone

LaPresse/Alfredo Falcone

“Noi dobbiamo fare sempre goal. Un bomber deve sempre andare in porta, quando non lo fa è più criticato ed è più difficile per la testa. Ora ho 30 anni e ho più esperienza, so che è normale. Il goal per me è tutto. Mi sento bene, il feeling è buono. I tifosi sono sempre stati con me e dico grazie per questo. Io devo fare il mio lavoro e faccio di tutto per fare meglio la prossima stagione”.

LaPresse/Simone Raso

LaPresse/Simone Raso

Dezko, fissa poi gli obiettivi della prossima stagione: “Per me il primo obiettivo è quello di qualificarsi per la Champions League. Dobbiamo vincere le partite dei preliminari, questo è più importante di tutto il resto. Sorteggio Champions? Noi dobbiamo fare il nostro lavoro e dopo si vedrà con chi capitiamo. E’ importante farsi trovare pronti. Sicuramente sarebbe meglio non giocare con il City“.