Venerdi 9 Dicembre

HandBike-Giro d’Italia: Alessandro D’Onofri vince una semifinale ‘da paura’

La semifinale del Giro d’Italia di HandBike si decide per un pungo di centesimi, a vincere è Alessandro D’Onofri

Alessandro D’Onofrio, taglia il traguardo e vince la semifinale del Giro d’Italia di HandBike. Testimonial d’eccezione di questa tappa è stato Daniele Cassioli, per 16 volte campione mondiale di sci nautico. In questa semifinale tutto si è deciso per un pugno di centesimi di secondo.

Cassioli - Trevisan - Ferrari - Rivarolo CanaveseL’ultimo giro in un finale al cardiopalma ha decretato la vittoria di Alessandro D’Onofrio. Il pubblico, sabato scorso, ha visto sempre in testa un gruppetto di handbiker tra cui  lo stesso D’Onofrio (Velo Club Sommese), Fagone (Pulinet Handbike Team), Tomasoni (Polisportiva disabili Valcamonica) e Girelli (U.C. Petrignano) terzetto della categoria MH4, insieme a Colombari (Polisportiva Passo) per la categoria MH5 ma gli ultimi 400 metri hanno fatto la differenza perché a prendere il comando, a dispetto di tutti i pronostici, Alessandro D’Onofrio  ha chiuso  in 1h, 13 minuti e 13 secondi e 913 centesimi, battendo Orazio Fagone che ha terminato la gara  in 1 h, 13 minuti, 15 secondi e 440 centesimi e terzo Giordano Tomasoni in 1 h, 13minuti, 15 secondi e 896 centesimi.

Tutte le Maglie Rivarolo Canavese 16 lug 2016 3292Sono felicissimo per questa vittoria – ha dichiarato D’Onofrio – non mi aspettavo nemmeno io di vincere anche se per tutta la gara sono stato nel gruppetto di testa, quando all’ultimo giro ho visto Giordano Tomasoni scattare sono partito anch’io e ce l’ho fatta. Dedico questa vittoria a mia moglie Laura che mi supporta e sopporta”. Tutte le condizioni facevano sperare nella definizione della classifica generale ma chi avesse pensato di poter vedere già il vincitore assoluto dovrà ancora aspettare perché rimane il testa a testa tra Andrea Conti e Omar Rizzato entrambi a 175 punti. Claudio Conforti li controlla da vicino con 145 punti mentre Cristian Giagnoni, a causa di una foratura, ha perso più di due minuti e non è più in lizza per i vincitori anche se il podio rimane aperto. Il Vincitore Assoluto di questa edizione, pertanto, sarà svelato solamente durante la finalissima del prossimo 18 settembre a Baia Domizia (CE), finalissima che vedrà anche la partecipazione degli atleti del Paracycling Italian Tour per la loro terza e ultima tappa.